Tutte 728×90
Tutte 728×90

Brutium, ora sei secondo

Brutium, ora sei secondo

I rossoblù calano il poker in trasferta con il Torre Altilia e mettono pressione alla capolista Rose City. Superato in classifica lo Sporting Luzzi che perde coontro il Tillesium.

crescibene_brutium_gol

Crescibene ad inizio partita realizza il gol del vantaggio per i rossoblù

Non smette di volare il Brutium Cosenza. Anche ieri ha fatto un sol boccone degli avversari di turno  portandosi così al secondo posto in classifica. La capolista Rose City resta sempre a tre punti, ma la piazza d’onore, se mantenuta, permetterà ai rossoblù di poter disputare i playoff (gara unica sia in semifinale che in finale) tra le mura amiche. Il 4-0 rifilato al Torre Altilia è figlio di una gara perfetta e che, cosa forse ben più importante del risultato in sé, ha consentito ai ragazzi della Curva Nord di superare lo Sporting Luzzi caduto ad Aiello Calabro contro il Tillesium. Il calendario sorride ai Lupi, ma sarà fondamentale non abbassare la guardia. CRONACA. Malvasi sa che l’avversario più difficile da battere è il Brutium stesso, pertanto tiene alta la concentrazione dei suoi uomini, recupera il prezioso Martire e ricorre ad un po’ di turnover. La gara si sblocca subito con Crescibene che si insinua tra le maglie avversari ed arriva al tiro. Cassano esce a valanga e si oppone con vigore, ma lo stesso Crescibene è abile a fiondarsi di testa sulla respinta e a regalare il vantaggio ai suoi. E’ il 12′ e il match si incanala sui binari giusti. Il raddoppio al 39′. I rossoblù orchestrano un’azione manovrata e, complice un rimpallo favorevole, la sfera arriva a Daniele. Da posizione leggermente defilata sulla sinistra l’attaccante lascia partire un tiro imprendibile che non lascia scampo al numero uno avversario. Nella ripresa la solita girandola delle sostituzioni con D’Elia che prende il posto di Nagy, Spadafora quello di Martire e Foggetti quello di Scarlato. Quest’ultimo, tuttavia, prima di abbandonare il campo, trova il modo di trasformare un rigore concesso dall’arbitro per un fallo plateale su Crescibene. Il numero dieci, infine, al 90′ sigla la sua personalissima doppietta dopo aver scartato due uomini. (cosenzachannel.it)

TORRE ALTILIA:
Cassano, Vecchio S. (46′ Bombino ), Vecchio F., Cuzzetto, Medaglia, Meduri ( 55′ Astorino ), Di Spena (81′ Ferrari ), Falvo (71′ Marrello ), Casaletto, Ungaro, Bernardo ( 65′ Focone ). Panchina: Muraca, All. De Rose
BRUTIUM COSENZA: Scarnato, De Franco, Vommaro, Di Maria, Ponzio, Bonofiglio, Scarlato (78′ Foggetti), Nagy (56′ D’Elia ), Daniele, Crescibene, Martire (83′ Spadafora ) Panchina: Gaudio, Coppola, Formica, Leonetti All. Malvasi
ARBITRO: Bruno di Rossano
MARCATORI: 12′ e 90′ Crescibene, 39′ Daniele, 77′ Scarlato (rig.)
NOTE: Spettatori circa 100 di cui una cinquantina ospiti. Espulso al 56′ Casaletto (T) per somma di ammonizione. Amm: Ponzio (B), Scarlato ( B), Mercuri (T), Di Spena (T), Bernardo (T), Astorino (T), Cuzzetto (T).

Related posts