Tutte 728×90
Tutte 728×90

Della Corte al Cosenza, ora è ufficiale

Della Corte al Cosenza, ora è ufficiale

Il portiere si è aggregato al resto dei compagni e contro la Valle Grecanica dovrebbe andare in panchina. Sempre più in dubbio Rapisarda che molto probabilmente darà forfait.

napoli_bordo_campo

Tommaso Napoli mentre dirige l’allenamento al San Vito (foto mannarino)

Il Cosenza ha annunciato l’ingaggio del portiere Giuseppe Della Corte (29) dopo che, ieri sera, si è incontrato con Fiore e Leonetti di ritorno da Milano. Il pipelet, per il quale ha garantito Napoli sull’aspetto comportamentale e tecnico, si è aggregato da subito ai nuovi compagni ed ha sostenuto per intero l’allenamento. L’ulteriore innesto si è reso necessario dopo che i tempi di recupero di Ramunno si sono allungati. Nel frattempo il coach continua a preparare la sfida di domenica a Melito Porto Salvo. Molto probabilmente dovrà fare a meno di Francesco Rapisarda che, ieri pomeriggio, nel test infrasettimanale di Paola ha avvertito un problema di natura muscolare all’inguine. In serata sosterrà gli esami che accerteranno l’entità dell’infortunio, ma ha pochissime chance di giocare allo “Spinella”. Preoccupa anche Fiore a causa di un indurimento, ma Adriano, così come Manolo Mosciaro, non è in discussione. La truppa rossoblù, dopo essersi riscaldata agli ordini del professor Bruni, ha provato una serie di schemi sul rettangolo verde del San Vito non tralasciando i calci piazzati. Le soluzioni da fermo, infatti, rappresentano un modo importantissimo per poter sbloccare l’incontro quando la gara sembra incanalata sui binari dello zero a zero. Squalificati Arcidiacono e Biondo, ko come detto Rapisarda, Ramunno e Gassama, la formazione titolare sarà scelta soltanto domani mattina nel corso della rifinitura. L’utilizzo degli under sembra pressoché forzato con Franza, Scigliano, Castellano e Provenzano che si sistemeranno rispettivamente tra i pali, di fianco a capitan Parisi, in mediana con Ciano e sulla trequarti. Varriale agirà nel suo ruolo naturale di terzino sinistro, mentre il resto dell’undici titolare dipende se giocherà Potestio o Longobardi. Nel primo caso Adriano Fiore si sistemerà largo a sinistra con Marano dalla parte opposta e Mosciaro unica punta. Nella seconda ipotesi l’ex Aversa Normanna vestirebbe i panni della punta centrale, Mosciaro si allargherebbe sull’out mancino e Fiore verrebbe confermato sulla linea dei difensori. Più remota la possibilità di una cerniera di centrocampo composta da Castellano e Provenzano, con Fiore ala, Romano trequartista, Scigliano terzino e Parisi-Ciano in marcatura. (Gian Paolo D’Elia)

Related posts