Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza non molla. Valle Grecanica superata (0-2)

Il Cosenza non molla. Valle Grecanica superata (0-2)

Longobardi e Romano firmano le reti della vittoria rossoblù. Vittoria anche per l’Hinterreggio e Lupi ancora a meno sei punti a cinque giornate dal termine. 
foto_melito
Si conclude con una vittoria meritata la gara di Melito Porto Salvo. Il Cosenza, con un gol per tempo, firma una successo che non muove però la clasifica. Non è stata una bella gara. La posta in palio era alta e l’importante era vincere. Missione compiuta quindi grazie alle reti di Longobardi, fra i migliori in campo e Romano. Napoli festeggia l’ennesimo successo ma l’Hinterreggio non molla la sua corsa in vetta alla classifica. La compagine reggina vince ancora e a cinque giornate dal termine guida la graduatoria con sei punti di vantaggio sul Cosenza. CRONACA: La gara inizia con il Cosenza che pigia il piede sull’acceleratore. Ammonito Scigliano al 4′ minuto. Tra gli ospiti figura l’ex Domenico Fabio. E’ il Cosenza a comandare le manovre di gioco. I silani cercano il varco giusto per far male. Al 10′ ci prova Mosciaro ma Nucera controlla la sfera. Al 14′ azione manovrata dei lupi con Aloi che si rifugia in corner. Marano batte ma Nucera anticipa Longobardi e fa ripartire il contropiede. La Valle Grecanica se ne va in superiorità numerica ma Parisi con un intervento provvidenziale interrompe la trama dei padroni di casa. Al 16′ Ike prende palla, si accentra e conclude a rete. Franza fa buona guardia. Brivido per i lupi al 20′. Ciano non perfeziona bene l’intervento in chiusura e Citro si inserisce provando una conclusione che non trova la rete. Meglio i padroni di casa. Al 22′ Ike punta Ciano e calcia in porta. Tiro lento cotrollato da Franza. Poco dopo è il turno di Niscemi che tenta l’ingresso in area di rigore ma trova l’ennesimo intervento di Parisi, insuperabile al centro della difesa. Rispondono i rossoblù. Romano pesca Mosciaro che cede la sfera a Marano. Tiro di prima intenzione e palla che termina alta. Al 38′ corner per i lupi con Provenzano che per un soffio non trova la deviazione vincente. Al 43′ i lupi passano. Contropiede perfetto dei silani che ripartono da un corner dei padroni di casa. Mosciaro difende palla e la cede a Longobardi che se ne va in uno contro uno con Ike. Dribbling preciso, ingresso in area e conclusione perfetta. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della prima frazione. La gara riprende con i lupi che sfiorano subito il raddoppio. Lancio perfetto di Marano per Mosciaro che fa tutto bene ma in area piccola fallisce la conclusione. Grossa occasione sprecata. Al 55′ il Cosenza prova a ripetere l’azione del primo gol. Palla catturata su un calcio d’angolo dei padroni di casa e Marano si invola i contropiede. Ike questa volta lo stende evitando il peggio. Giallo per l’attaccante. E’ una delle ultime azioni per il rapido bomber della Valle Grecanica che al 60′ lascia il posto a Pirro. Morabito vuole dare più forza al reparto offensivo dei padroni di casa. E’ il Cosenza invece a far male. E’ il 61′. Longobardi fa tutto bene e cede la sfera a Romano che con freddezza batte Nucera. Morabito effettua altri due cambi. Dentro Putort’ e Orlando, ex di turno. Ancora Cosenza. Al 68′ i silani ci provano prima con Varriale e poi con Marano. Bravo Nucera. Al 73′ Napoli sostituisce Mosciaro. In campo Salvino. Pardoni di casa pericolosissimi al 78′. Orlando prende palla e con una conclusione improvvisa centra in pieno la traversa con Franza battuto. Un minuto dopo Napoli sostituisce Castellano con Caputo. Ancora avanti il Cosenza all’81’. longobardi migliore in campo, si gira e prova a concludere in porta. Palla deviata da Dall’Oglio in corner. Sugli sviluppi Provenzano anticipa tutti di testa ma Nucera intercetta. Napoli regala la felicità dell’esordio anche a Marchio che prende il posto di Provenzano. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Il tabellino:
VALLE GREANICA (4-4-2): Nucera, Aloi, Maltese, Fabio, Cucinotti (62′ Orlando), Dall’Oglio, Citro, Sapone (62′ Putortì), Niscemi,  Ike (60′ Pirro), Manganaro. A disp: Maggi, Orlando, Pirro, Putortì, Alampi, Labate, Agiapunwo. All.: Morabito
COSENZA (4-2-3-1): Franza; Ciano, Scigliano, Parisi, Varriale; Castellano (80′ Caputo), Provenzano (89′ Marchio); Marano, Romano, Mosciaro (73′ Salvino); Longobardi. A disp.: Della Corte, Marchio, Potestio, Terranova, Salvino, Fiore, Caputo. All.: Napoli
ARBITRO: Mancini di Fermo
MARCATORI: 43′ Longobardi, 61′ Romano
NOTE: Spettatori circa 300. Espulsi: -; Ammoniti: Scigliano, Castellano, Dall’Oglio, Maltese, Ike; Corner: 3-4; Recupero: 3’pt, 4’st.

Related posts