Tutte 728×90
Tutte 728×90

Provenzano: “Rimpianti? Non bisogna pensare al passato ma al futuro”

Provenzano: “Rimpianti? Non bisogna pensare al passato ma al futuro”

Il centrocampista mostra grande maturità: “E’ inutile pensare agli errori che abbiamo commesso. Bisogna dare il massimo fino alla fine”. Longobardi-gol: “Mi sento al top”.

valle_grecanica-cosenza

Romano e Provenzano in contrasto con Citro della Valle Grecanica (foto shartella)

Da Melito Porto Salvo un messaggio alla capolista Hinterreggio: il Cosenza non molla. Seppur nulla è invariato in classifica i silani cercano di mantenere vivo un campionato che, in altre circostanze, poteva già aver dato inesorabilmente il verdetto. A fine gara questo il commento del centrocampista silano Alessandro Provenzano. “Abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto ed è questa la prerogativa per disputare in un finale di campionato da urlo. Superato lo scoglio Valle Grecanica ci serve ora pensare e concentrarci sulla gara di Sabato contro il Messina”. Poi una precisazione. “Finiamola di pensare ai passi falsi contro Sambiase, Acireale e Palazzolo. Non serve a nulla piangere sul latto versato. Se ho rimpianti? Non bisogna pensare al passato ma al futuro. E io ci credo così come i miei compagni”.
LONGOBARDI. L’attaccante è in forma. E a testimonianza di ciò la rete che ha sbloccato la gara di Melito Porto Salvo contro la Valle Grecanica. Questo il commento dell’ariete rossoblù. “Il mio gol? Siamo riusciti a sfruttare bene una ripartenza e con un po’ di fortuna sono riuscito a portare in vantaggio il Cosenza”. E sulla classifica che non muta Longobardi sottolinea. “Guardiamo a noi stessi senza fare tabelle. Sabato ci tocca una sfida dura. E lì si vedrà chi è il più forte contro un Messina che insieme a noi si gioca tutto per cercare di mantenere testa all’Hinterreggio”. Poi un anedotto. “L’amuleto dei gamberoni? Ringrazio il tifoso Tonino Tocci e la moglie. Abbiamo passato una splendida serata in settimana che ci ha rinsavito l’animo”. Conclusione con un commento sulle sue condizioni. “Adesso sono al top. Voglio continuare così”.
ORLANDO. Tra le fila della Valle Grecanica figuravano due ex: Domenico Fabio e Giovan Battista Orlando. Quest’ultimo, al termine del match contro il Cosenza, ha precisato. “I silani hanno sfruttato al meglio le occasioni. Noi con paura, perché è un periodo particolare, abbiamo arrancato. Il Cosenza è concreto, quadrato. Squadra cattiva e vogliosa di raggiungere l’obiettivo. Fino alla fine sarà daranno battaglia all’Hintereggio”. E a chi gli chiede un commento sul campionato della sua ex squadra Orlando sottolinea. “Purtroppo sul campionato del Cosenza ha influito il girone di andata dove sono stati persi alcuni punti che ad oggi avrebbero consentito ai silani di essere in testa”. Chiusura con dedica. “Sono sempre tifoso del Cosenza e spero che riuscirà a festeggiare la promozione a fine campionato”.
(Alberto Celestino)

Related posts