Tutte 728×90
Tutte 728×90

Napoli: “Approccio, atteggiamento e determinazione le armi vincenti”

Napoli: “Approccio, atteggiamento e determinazione le armi vincenti”

Il tecnico silano affronterà la squadra che lo scorso anno trascinò alla promozione. “E’ una formazione con elementi molto validi. Il Cosenza, però, dovrà mettere in campo le stesse qualità fatte vedere contro il Messina”.
napoli_pprimo_piano_messina
E’ un Tommaso Napoli sereno quello che si è soffermato a parlare con i cronisti per presentare la sfida di domani pomeriggio contro il Licata. Il tecnico rossoblù lo scorso anno era proprio alla guida dei gialloblù in Eccellenza e dopo una grandissima cavalcata riuscì a riportare i siciliani in serie D. “Arrivai sulla panchina del Licata nel 2010 quando mancavano quattro giornate alla fine del campionato e,  grazie ad un ottimo finale di torneo, riuscimmo a salvarci. Poi a fine campionato venni riconfermato e, insieme al presidente e al direttore sportivo, ci sedemmo intorno ad un tavolo e gettammo le basi per un progetto importante che, alla fine, risultò vincente visto che festeggiammo la promozione in Serie D. Poi chiesi dei giocatori di categoria per affrontare la nuova avventura ma la società mi rispose che aveva dei progetti diversi e le nostre strade si separarono”. Il Cosenza viene da tre vittorie consecutive e non ha nessuna intenzione di mollare proprio adesso che le distanza dall’Hinterreggio si sono ridotte. “ I ragazzi devono sempre entrare in campo come è successo con il Messina. Approccio, atteggiamento e determinazione sono le basi per fare bene. Queste sono le qualità che ti consentono di avere qualcosa in più rispetto agli altri. Con il passare del tempo questa squadra è diventata consapevole della propria forza”. Tra i convocati per la sfida contro il Licata non figura Marano che ha dovuto dare forfait a causa di una contrattura al retto femorale. “Purtroppo Andrea non sta bene, quindi ho preferito lasciarlo a riposo per questa gara. Mi dispiace non poterlo avere a disposizione perché nelle ultime gare ha sempre fatto bene. Non mi posso lamentare, però, perché ho tanti giocatori a disposizione. I problemi sorgono nel momento in cui hai gli uomini contati per scendere in campo. Per fortuna ho l’imbarazzo della scelta”. Per quanto riguarda l’undici che dovrà scendere in campo ancora ci sono molti dubbi visto che il tecnico siciliano in settimana ha provato più di una soluzione. “Cercherò di mettere in campo la migliore formazione possibile. Stanno tutti bene sul piano fisico quindi potrò scegliere con calma”. Ultima battuta dedica ai prossimi avversari. “Hanno giocatori molto validi alcuni dei quali li conosco bene visto che erano con me lo scorso anno. Tiscione e Riccobono sono due elementi molto pericolosi bravi durante la gara a scambiarsi spesso e volentieri le posizioni in campo. Scopelliti è un jolly che può essere impiegato in più zone del campo. Avranno a disposizione anche La Marca reduce da un infortunio ma non so se Balsamo lo inserirà dal primo minuto. In ogni modo bisognerà stare molto attenti ed essere concentrati dal primo all’ultimo minuto”. (Antonello Greco)

Related posts