Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, turnover nell’aria?

Cosenza, turnover nell’aria?

I convocati sono venti e anche stavolta Napoli avrà l’imbarazzo della scelta. Il gruppo non presenta acciaccati e tutti scalpitano per una maglia da titolare con la Battipagliese.

romano_volante_col_licata

Romano contro il Licata ha disputato una gara maiuscola (foto mannarino)

Stamattina la squadra ha sostenuto la rifinitura in vista della trasferta di Battipaglia, poi dopo pranzo è partita alla volta del ritiro di Campagna. Domani alle 15 giocherà allo stadio Pastena contro i bianconeri, sodalizio ancora in corsa per un posto nei playoff (qualora valgano qualcosa). Il tecnico ha convocato venti calciatori: Alassani, Arcidiacono, Biondo, Caputo, Castellano, Ciano, Della Corte, Fiore, Franza, Longobardi, Marano, Marchio, Mosciaro, Parisi, Provenzano, Rapisarda, Romano, Salvino, Scigliano e Varriale. Anche in questa giornata ha l’imbarazzo della scelta nel poter schierare la formazione che più gradisce. Disporre di un numero così elevato di alternative per ogni ruolo pone il coach palermitano nella condizione privilegiata di poter tenere tutti sulla corda, cosa che nel girone di andata non succedeva a causa di un organico ridotto, incompleto e falcidiato per di più da infortuni e squalifiche. Rispetto a domenica scorsa dovrebbero esserci degli accorgimenti dettati dal debito d’ossigeno con il quale i calciatori hanno terminato il match contro il Licata. Chi scalpita per partire dall’inizio è sicuramente Fiore, entrato a togliere le castagne dal fuoco all’allenatore quando le cose con i gialloblù si stavano mettendo male. Professionalità assoluta al servizio dello spogliatoio quella di Adriano che non ha battuto ciglio rispettando la decisione del mister di mandarlo in panchina. Marano intanto ha smaltito il proprio fastidio muscolare e si sta impegnando al massimo. Rischia forse Mosciaro dopo la prova incolore di due giorni fa? Ad ogni modo, chi è apparso provato maggiormente dal gran caldo è stato Provenzano, che così potrebbe lasciare il posto di under a Scigliano rivoluzionando difesa e mediana. Da segnalare, infine, che l’area tecnica per serrare le fila del gruppo domenica sera ha portato tutti i calciatori a cena, mentre ieri è toccata alla Juniores di Altomare essere premiata dopo la vittoria nei playoff da Fiore e Leonetti. In rappresentanza della prima squadra c’era Nello Parisi. (co. ch.)

Related posts