Cosenza Calcio

Cosenza, la corsa è finita. Solo un pari con la Battipaglliese (1-1)

Solo la matematica tiene a galla i silani. Gol di Mosciaro e pareggio di Mallardo per gli ospiti, in dieci per sessanta minuti. L’Hinterreggio batte la Nuvla e si porta a cinque punti di vantaggio dai rossoblù. Con due gare da disputare, il campionato sembra ormai avere la sua regina.

il_gol_di_mallardo

Mallardo realizza la punizione che inchioda i Lupi sull’1-1 (foto tratta dal web)


Doccia fredda per i silani, tenuti ormai a galla solo dalla matematica. A Battipaglia infatti, arriva solo un pari per la compagine di Napoli. Eppure la gara era iniziata bene con la rete di Mosciaro ed una lunga serie di occasioni per raddoppiare.  Il rosso ai danni di Odierna sembrava spianare la strada per una vittoria semplice e invece i padroni di casa, in dieci, hanno pareggiato i conti con una pennellata di Mallardo su punizione. Lupi a casa con un punto mentre l’Hinterreggio espugna il terreno di gioco della Nuvla e si porta a cinque punti di vantaggio con sole due gare da disputare. Campionato virtualmente chiuso. La cronaca: Gara appena iniziata. Solito Cosenza aggressivo in avvio. I rossoblù comandano le operazioni e si proiettano in avanti per sbloccare subito la gara. Alla prima azione pericolosa i lupi passano. La firma è di Manolo Mosciaro che riceve palla dal solito Mosciaro e da posizione defilata si accentra e con un preciso tiro batte Loccisano. Due minuti dopo è ancora Cosenza. Arcidiacono serve Romano che si gira e calcia. Conclusione alta di poco. Spinge forte la squadra di Napoli. All’ 8′ Longobardi la butta dentro ma il guardialinee aveva già sbandierato l’off-side. Risponde al 9′ la Battipagliese. Azione che si sviluppa sulla sinistra e palla per l’accorrente Panico. La sua conclusione da ottima posizione è fuori. Il Cosenza però va via sull’azione successiva. Mosciaro cede la sfera ad Arcidiacono che salta due uomini e viene chiuso. Per i calciatori silani è penalty ma l’arbitro concede un angolo che non produce pericoli per la retroguardia di casa. La Battipagliese è una buona squadra e al 17′ si fa viva pericolosamente in area silana. Cross di Panico e conclusione acrobatica di Mallardo ma Franza si distende e devia in corner. Al 25′ ci prova Pingue. Azione personale sulla corsia sinistra e conclusione sull’esterno della rete. Al 35′ la Battipagliese resta in dieci. Fallo di Odierna gia ammonito e secondo giallo. Al 40′ lupi ancora vicini al raddoppio. Longobardi fa a sportellate e prima della conclusione da ottima posizione viene anticipato con un grande intervento da Sparano. Nulla di fatto sugli sviluppi del corner. Al 45′ Arcidiacono va via a De Feo, palla filtrante per Longobardi e tiro respinto in corner. Sul calcio d’angolo Loccisano con una uscita tempestiva anticipa tutti. Finisce dopo due minuti di recupero la prima frazione di gioco. Gara rpresa con un cambio per i padroni di casa. Dentro Carbonaro, fuori Famiano. Il Cosenza parte forte però. Mosciaro ci prova con una conclusione precisa e potente ma Loccisano si supera e con uno strepitoso intervento devia la sfera. Al 54′ però i padroni di casa trovano il gol del pari. Punizione perfetta di Mallardo che toglie la ragnatela dall’incrocio dei pali. Tutto da rifare. Al 60′ Romano prova a fare tutto da solo. Il professore salta due uomini ma conclude centralmente sul corpo di Loccisano. Due minuti dopo è il turno di Mosciaro. Ancora un tiro debole controllato senza affanni dal numero uno dei campani. Napoli cambia. Dentro Biondo al posto di Provenzano al 63′. Grossa occasione per la Battipagliese al 70′. Ancora Mallardo al tiro ma la palla termina di un soffio fuori. Al 73′ Napoli cambia ancora. Fuori Arcidiacono per Adriano Fiore che ci prova subito con una botta da fuori area che termina di poco fuori. Dentro anche Marano per Varriale al 78′. Il Cosenza proverà il forcing finale. Il Cosenza manovra ma non trova varchi quando mancano dieci minuti al termine della gara. All’83’ Biondo sfonda sulla corsia di competenza e crossa per Longobardi, anticipato prima della battuta. Ci prova anche Romano all’84’. Conclusione respinta dalla difesa di casa. All’86’ è il turno di Rapisarda. Bomba dalla distanza e respinta in corner. Nulla da fare sul calcio d’angolo. Colleziona corner il Cosenza. I silani però non riescono a buttarla dentro. Sono 5 i minuti di recupero. Gara terminata. Campionato virtualmente chiuso. (Francesco Palermo)

Il tabellino:
BATTIPAGLIESE (4-4-2):
Loccisano; De Feo, Troisi, Sparano, Follera; Odierna, Panico, Sasso, Pingue; Famiano, Mallardo. A disp.: Grippo, Magliano, Guerrera, Ripoli, Cataruozzolo, Volzone, Carbonaro. All.: Ciaramella
COSENZA (4-4-1-1): Franza; Rapisarda, Ciano, Parisi, Varriale (78′ Marano); Arcidiacono (73′ Fiore), Provenzano (62′ Biondo), Salvino, Mosciaro; Romano; Longobardi. A disp.: Della Corte, Scigliano, Castellano, Marano, Biondo, Fiore, Alassani. All. Napoli
ARBITRO: Rizzo di Siena
MARCATORI: 4′ Mosciaro, 54′ Mallardo.
NOTE: Spettatori circa 1200 con un centinaio di supporter del Cosenza. Espulsi: Odierna; Ammoniti: Odierna, Parisi, Sasso.; Corner: 2-12; Recupero: 2′ pt, 5′ st.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina