Tutte 728×90
Tutte 728×90

Euforia Brutium, è in finale

Euforia Brutium, è in finale

I rossoblù sbrigano la pratica Sporting Luzzi col più classico dei risultati e domenica si giocheranno la promozione sul campo del Bianchi, imbattuto tra le mura amiche da due anni.
tifo_brutium
Il Brutium è ad un passo dalla gloria e l’applauso scrosciante che gli hanno dedicato ieri i quasi 400 sportivi accorsi al Marchesino per la semifinale con lo Sporting Luzzi, è testimonianza di come il progetto di “un altro calcio” iniziato l’anno scorso dai ragazzi della Curva Nord sia una realtà cittadina radicata ormai tra la gente. I rossoblù sono finale di playoff, a soli 90′ dalla promozione in Seconda Categoria. Comunque vada l’ultimo atto, il bilancio sportivo sarà comunque positivo e lo scopo sociale pienamente raggiunto. Come detto c’era tanta gente per sostenere i ragazzi di Malvasi che hanno ripagato i propri sostenitori con l’ennesima vittoria stagionale. Tuttavia l’avvio di gara non è stato dei migliori visto che gli ospiti sono scesi in campo più motivati e, costretti dalla classifica a vincere per forza, concentrati su un solo obiettivo. La sfuriata è durata una ventina di minuti, poi il Brutium ha ripreso in mano il pallino del gioco trovando il vantaggio poco prima della mezzora con uno dei suoi uomini-simbolo. Dalla destra Crescibene crossa teso in area di rigore, Martire è lesto a fiondarsi di testa sul pallone e fare gol. Granozio, che prima del break compirà un miracolo su Daniele, è battuto. Nella ripresa la musica non cambia e grazie alle geometrie di Crescibene che tiene il pallone lontano dalla sua area di rigore, Scarnato è poco impiegato. La parola fine alla contesa la mette Scarlato. E’ il 75′ quando prende palla sulla mediana e dribbla quattro avversari prima di depositare la sfera in rete. E’ il putiferio e a farne le spese è lo stesso Scarlato che esultando si toglie la maglia nonostante sia già ammonito. Baldino di Paola è inflessibile e, mandandolo anticipatamente sotto la doccia, gli nega la gioia della finale contro il Bianchi che ha liquidato 2-0 il Tillesium. I ragazzi della Curva Nord stanno allestendo due pullman che con ogni probabilità verranno riempiti senza grossi sforzi e garantiscono che, anche in caso di mancata promozione, sarà comunque festa per ringraziare la squadra di una stagione intensa e dalle mille emozioni.  (cosenzachannel.it)

BRUTIUM COSENZA: Scarnato, De Franco, Scarlato, D’Elia (87′ Gaudio), Ponzio, Bonofiglio, Martire, Di Maria (92′ Vommaro), Nagj (46′ Formica), Crescibene (94′ Tripoli), Daniele (82′ Foggetti). A disp: Imbrigno. Allenatore: Malvasi
SPORTING LUZZI: Granozio, Turano (80′ Pugliese), Plastina, Bruno, Serravalle, Sena, Fiorito, De Angelis (46′ Russo), Rio, Federico, De Luca. A disp.: Ritacco, Rocco, Grano. Allenatore: Sena
ARBITRO: Baldino di Paola
MARCATORI: 29′ Martire, 75′ Scarlato
NOTE: Spettatori circa 400. Espulso al 75′ Scarlato per doppia ammonizione. Ammoniti: D’Elia (B), Ponzio (B), Scarnato (B), Plastina (S), Sena (S), Federico (S). Recupero: 4′ pt – 5′ st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it