Cosenza Calcio

Il Cosenza pesca il Pomigliano. Ecco cosa può succedere dopo

Al San Vito arriveranno i campani, forti del successo sul campo del quotato Marino.  Per definire il quadro del terzo turno si aspetta l’ultima gara in proramma stasera.

arcidiacono_esulta_sotto_pioggia

Arcidiacono si lancia sull’acqua dopo il gol del 2-0 (foto mannarino)

Il Cosenza battendo il  Messina ha passato il turno e si è qualificato come testa di serie. Per questo motivo potrà disputare la terza fase tra le mura amiche. Si giocherà contro il Pomigliano, club che ha militato nel girone G (quello del Salerno) e che ieri pomeriggio ha vinto sul campo del Marino, una delle formazioni più quotate. Gli altri club che hanno conquistato il passaggio del turno sono la Lavagnese (4-0 in trasferta col Santhià nel girone A), il Pontisola (1-0 all’Olginatese nel girone B), il Legnago (2-1 in trasferta al Delta Porto Tolle nel girone C), l’Este (2-0 in trasferta al Mezzolara nel girone D), La Sambenedettese (1-0 all’Ancone nel girone F), il Pomigliano (2-1 in trasferta dopo i tempi supplementari al Marino nel girone G) e la Sarnese (2-0 alla Casertana nel girone H). Stasera alle 20,30, come detto, è in programma l’ultima partita tra Atletico Arezzo e Castel Rigone (girone E). Ecco cosa accadrà da domenica in poi. Le teste di serie sono Pontisola, Sambenedettese, Sarnese, Cosenza e l’Atletico Arezzo se vincerà, altrimenti toccherà all’Este.
terza fase (domenica 20 maggio).
A questa fase partecipano le nove formazioni vittoriose dei play-off di ogni girone più la migliore semifinalista di Coppa Italia di serie D individuata dal Comitato Interregionale attraverso il calcolo del miglior quoziente punti totalizzato nelle gare della stessa manifestazione al termine dei tempi regolamentari. Si tratta del Bogliasco d’Albertis, formazione che ha militato nel girone A e che ha evitato per poco i playout.. Dieci, quindi, i team che disputeranno questa fase. Lo stesso Comitato Interregionale provvederà ad indivuare cinque teste di serie in base ad una graduatoria generale che terrà conto, prima di tutto, della migliore posizione in classifica al termine dei rispettivi gironi ed in caso di parità del miglior quoziente punti rispetto alle gare disputate in campionato. I cinque abbinamenti verranno effettuati tenendo conto della minore distanza chilometrica e le partite uniche si disputeranno sui terreni di gioco delle formazioni considerate teste di serie. In caso di parità al termine dei 90′ regolamentari non saranno disputati i tempi supplementari, ma entreranno in lizza direttamente i calci di rigore per sancire le formazioni che otterranno il passaggio del turno.
quarta fase (domenica 27 maggio).
A questa fase prenderanno parte le cinque formazioni qualificate dal precedente turno oltre che la finalista di Coppa Italia. Si tratta del Sandonà Jesolo, club che nel girone C è arrivato a due punti dalla zona playoff. Anche in questa fase saranno individuate tre teste di serie sempre sulla base del miglior piazzamento finale in campionato oppure, in caso di parità, del miglior quoziente punti. I tre abbinamenti terranno conto della minore distanza chilometrica e le partite uniche verranno giocate sul campo delle formazioni considerate teste di serie. Anche in questa fase in caso di parità al termine dei 90′ regolamentari non è prevista la disputa dei tempi supplementari, ma si procederà direttamente all’esecuzione dei calci di rigore per sancire le formazioni che otterranno il passaggio del turno.
semifinali (domenica 3 giugno).
Alle semifinali parteciperanno le tre formazioni qualificate dal precedente turno e la vincente della Coppa Italia di serie D che è il Sant’Antonio Abate. Gli abbinamenti saranno effettuati tenendo conto della distanza chilometrica e verranno disputate due gare uniche in campo neutro. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari si procederà all’esecuzione dei calci di rigore per sancire le due squadre che otterranno il passaggio al turno successivo. Anche in questo caso non sono previsti i tempi supplementari.
finale (10 giugno). Alla gara conclusiva dei play-off prenderanno parte le due squadre qualificate dal turno precedente. Partita unica da disputarsi in campo neutro. Nell’ipotesi di parità al termine dei 90′ regolamentari si procederà direttamente all’esecuzione dei tiri dal dischetto degli undici metri per individuare la formazione vincente dei play-off del campionato Interregionale.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina