Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, venti convocati: non c’è Ciano

Cosenza, venti convocati: non c’è Ciano

Dalla rifinitura di questa mattina sono emersi diversi dubbi di formazione a causa delle non perfette condizioni fisiche di alcuni rossoblù. Almeno due i ballottaggi.

romano_con_la_lavagnese

Non è in discussione la presenza del “professore” Romano (foto mannarino)

La rifinitura non ha chiarito i dubbi di Tommaso Napoli. Il coach silano non ha ancora scelto l’undici titolare che domani pomeriggio affronterà il Sant’Antonio Abate a Matera, colpa di una serie di acciacchi che hanno colpito gli uomini rossoblù negli ultimi tempi. Ad ogni modo intorno ad ora di pranzo è stata diramata la lista dei convocati che sono partiti per la Basilicata. Nell’elenco compaiono Alassani, Biondo, Bruno, Caputo, Castellano, Fiore, Franza, Longobardi, Marano, Mosciaro, Parisi, Perri, Potestio, Provenzano, Rapisarda, Romano, Salvino, Scigliano, Terranova e Varriale. A spiccare, oltre all’assenza di Arcidiacono squalificato, è il forfait di Ivano Ciano. Il difensore dovrà saltare il secondo impegno consecutivo a causa di un problema accusato dieci giorni fa al flessore della coscia sinistra. Partirà ugualmente assieme a “Biccio” e ai responsabili dell’area tecnica per non far mancare il proprio sostegno morale ai compagni. Per ciò che concerne la formazione, Franza difenderà i pali rossoblù, mentre sulla linea dei difensori è sicura la presenza di Fiore largo a destra e di Parisi in mezzo. Per il resto molto dipenderà dalle condizioni di Scigliano. Se l’ex marcatore del Catanzaro non dovesse farcela, Varriale si stringerebbe al fianco del capitano con Rapisarda terzino sinistro. Viceversa, il prodotto del vivaio del Catania si accomoderebbe in panchina. A centrocampo anche Salvino non è al 100%, ma sarà schierato come al solito al fianco di Provenzano. Mosciaro sarà riportato nel ruolo a lui più gradito di ala sinistra, con Romano a fungere da trequartista. Longobardi non sta benissimo, ma stringerà i denti e cercherà di dare il suo prezioso apporto. Il ballottaggio tra Marano e Biondo sarà sciolto, infine, solo a ridosso del fischio di inizio.  (Luigi Brasi)

Related posts