Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fiore: “Seppelliamo l’ascia di guerra”

Fiore: “Seppelliamo l’ascia di guerra”

Il direttore dell’area tecnica: “I calciatori e la città mi hanno profondamente colpito. La loro riconoscenza è per me un dono speciale”. E sul rapporto con la società: “Evitiamo di sparare a zero e pensiamo alla finale di domenica prossima”.

provenzano_a_matera

La gioia di Provenano dopo il rigore decisivo parato da Franza (foto mannarino)

E’ un Fiore diverso quello visto oggi al XXI Settembre di Matera. Il direttore sportivo rossoblù ha tirato fuori il tifoso che è in lui, soffrendo ed emozionandosi insieme ad un gruppo che ha plasmato e che oggi si gode l’accesso alla finale play off. Fiore commenta la gara. “E’ proprio vero che nel calcio esistono le bestie nere. E’ l’ennesima occasione in cui siamo riusciti a farli rientrare in gara. Dopo il vantaggio abbiamo mollato un po’ mentalmente e i ragazzi avevano paura di un loro ritorno. Per fortuna ci è stata resa giustizia ed ai rigori abbiamo avuto quel pizzico di fortuna che in qualche altra gara ci aveva voltato le spalle. Abbiamo sofferto ma Parisi e i ragazzi hanno ottenuto una vittoria meritata”. Poi Fiore ci racconta la sua gara. “Oggi la ho vissuta veramente da tifoso. Ho gridato e sofferto perché come tutti volevo raggiungere questo obiettivo. Ci siamo riusciti e ora stringiamo i denti per altri novanta minuti”. Poi il direttore sportivo parla del suo rapporto con la società. “Oggi bisogna seppellire l’ascia di guerra ed evitare di sparare a zero. Tutte le componenti hanno fatto ciò che potevano o sapevano fare. Non siamo andati d’amore e d’accordo e in alcune occasioni qualcuno non ha lavorato bene ma il lavoro svolto da tutti ha dato risultati eccellenti”. Poi Fiore ringrazia squadra e pubblico. “Sono entrato negli spogliatoi ed è stata una emozione grande esultare con i ragazzi. Mi hanno abbracciato e sono felice perché meritano i successi che stanno centrando. Sono contento per loro e per il pubblico, perché questa è una grande rinascita. Io ho un rapporto bellissimo con la città e la squadra. La loro riconoscenza per me è il regalo più bello”. (Francesco Palermo)

Related posts