Cosenza Calcio

Franza, lacrime rossoblù. “Ho pianto per la Curva Sud”

Il portiere del Cosenza si è legato alla città e spera di poter restare ancora al San Vito. “Gioco in un gruppo fantastico tenuto unito e compatto da Stefano Fiore ed Aristide Leonetti”.

Franza_Cosenza

Nunzio Franza, classe 1993, è in prestito al Cosenza dal Grosseto (foto rosito)

“Sì, ho pianto nel vedere la Curva Sud. Anzi sarebbe meglio dire che ho pianto nel vedere la “mia” Curva”. Nunzio Franza ha appena 19 anni ed una carriera tutta disegnare, ma le sue lacrime nella notte più bella del San Vito hanno lasciato il segno. “Ho pensato che forse sarebbe stata la mia ultima gara a Cosenza e mi sono commosso. La gente mi ha trattato come se giocassi qui da una vita e la città mi è entrata nel cuore”. Domenica scorsa ha detto di no a Martone ed i Lupi sono volati in finale grazie ad una sua parata. “Ho fatto il mio dovere come il resto dei compagni, ma senza i loro consigli non avrei mai neutralizzato quel rigore”. Il retroscena è tutto da raccontare. “All’inizio avevo l’abitudine di anticipare le parate. Fu Parisi un giorno a dirmi di aspettare prima di buttarmi per poi sfruttare la mia esplosività. Questo non solo nelle azioni comuni, ma anche quando qualcuno si presentava dal dischetto per battermi”. Oltre al bomber del Sant’Antonio Abate, il giovane pipelet ha respinto i tiri di Avellino della Lavagnese e dell’ex Tony Lio. “Credo che la svolta sia arrivata proprio col Sambiase – spiega dalle colonne di Calabria Ora – Provenivo da un periodo negativo: con il Noto e con l’Acri avevo giocato male e in quel match subentrai a Ramunno causando subito un penalty. Se avessi preso gol non mi sarei più ripreso, invece è andata bene. Devo ringraziare il capitano, Longobardi e Romano per quanto mi sono stati vicini in quei giorni. Per me rappresentano molto più che un supporto morale ed una guida”. Quando il club ha deciso di ingaggiare Della Corte senza passare inizialmente dai responsabili dell’area tecnica, per la mente di Franza sono frullati strani pensieri. “Credevo che non avessero fiducia nel sottoscritto, ma l’arrivo di Peppe mi ha dato enormi stimoli. Ho moltiplicato gli sforzi per conservare la maglia da titolare e spero di essere migliorato sotto il profilo qualitativo. Ad ogni modo più si sta in campo e più si cresce”. Un campionato positivo il suo dove ha trovato forse un’insperata continuità. “Non immaginavo di giocare 33 partite, però il dato è questo. Ho avuto la fortuna di stare in squadra con calciatori del calibro di Arcidiacono, Mosciaro e Romano: un grande onore. Prendete “il professore”: ogni domenica riesce ad azionare il resto della squadra con dei tocchi deliziosi. Abbiamo dei ragazzi che in Lega Pro farebbero la differenza. La cosa che mi ha colpito maggiormente però è la serietà di ognuno. Il gruppo è rimasto compatto e coeso nei momenti difficili grazie alla presenza di Fiore e Leonetti, che sono i nostri punti di riferimento. Persone leali che hanno fatto sì che non ci mancasse mai niente. Quando il mio procuratore mi disse che c’era l’opportunità di andare a Cosenza e mi fece il nome proprio il nome di Fiore, non ci pensai due volte a fare le valigie. Un’occasione del genere non mi sarebbe capitata più”. Il sogno di Franza è chiaro. “Se ho chiesto a Stefano e ad Aristide di farmi rimanere? Ancora no, ma lo vorrei fare subito dopo aver vinto con il Sandonà. Per il momento è l’unica cosa che conta”. (co. ch.)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina