Tutte 728×90
Tutte 728×90

Napoli: “Abbiamo chiuso in bellezza”

Napoli: “Abbiamo chiuso in bellezza”

L’allenatore si gode la vittoria e l’imbattibilità: “Non siamo stati brillanti come al solito ma la vittoria è meritata e ci ripaga di alcune amarezze. Complimenti a tutti…anche alla società”.

napoli_sandona

Tommaso Napoli durante la finalissima di Arezzo (foto mannarino)

Se così sarà non chiamatelo ripescaggio. La vittoria dei Play-Off è la vittoria di una squadra che è imbattuta da ventidue partite (ventuno nella gestione Napoli). Dopo la sconfitta contro la Nuvla San Felice, nella prima giornata di ritorno della regular season, i silani non hanno mai conosciuto sconfitta. E nei Play-Off il trend è continuato. Ne sanno qualcosa Palazzolo, Messina, Pomigliano, Lavagnese, Sant’Antonio Abate e Sandonà Jesolo. La promozione virtuale, almeno per ora, in Lega Pro è il giusto merito per una città ferita negli anni. Una città che oggi sorride. Così come il tecnico dei silani, Tommaso Napoli. Quest’ultimo, a fine gara, non sta nella pelle. “Per alcuni ragazzi era la prima esperienza. Dopo la delusione della regular season ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo giocato dei Play-Off col cuore. Perché in alcune gare le gambe non giravano e c’è stato bisogno della voglia di vincere di una squadra che ha stupito tutti”. Questo invece il commento della gara odierna. “Oggi non è stato il Cosenza che conoscevamo. L’approccio è stato errato. Abbiamo rischiato di compromettere la partita con un inizio thriller. Subito l’uno-due del Sandonà ci siamo rimessi a giocare come sapevamo. Siamo passati da un 4-4-1-1 al 4-3-3 e abbiamo cambiato la gara. Questo dimostra che siamo camaleontici. E quando una squadra usa più moduli e lo fa in maniera naturale significa che è una grande squadra e che, difficilmente, può essere una facile preda per gli avversari”. Poi Napoli confida. “Vincere ad un minuto dalla fine ripaga di alcune amarezze che in una stagione possono esserci. Per chi si è perso questo spettacolo oggi mi dispiace. Lo dico in tutta sincerità. Oggi ad Arezzo è stato una spettacolo che ognuno dei presenti si porterà con se nel libro dei ricordi di una società blasonata come quella del Cosenza”. Chiusura con dedica. “E’ la vittoria dello staff, del gruppo, dell’area tecnica e della società. Al primo anno è stato centrato un obietto che non è concesso a tutti. Possiamo dirlo: abbiamo chiuso in bellezza”.
(Ernesto Armenta)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it