Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Messina ha già svoltato: il club a Lo Monaco. “Vinceremo subito”

Il Messina ha già svoltato: il club a Lo Monaco. “Vinceremo subito”

L’attuale amministratore delegato del Genoa oggi diventerà proprietario. Il figlio Vincenzo gestirà il club: “Dopo aver lasciato la Serie D programmeremo un lungo futuro tra i professionisti”. L’allenatore sarà Gaetano Catalano.

lomonaco_a_messina

Pietro Lo Monaco ha fatto già le fortune del Catania. Il figlio gestirà il Messina

In riva allo Stretto non aspettano nessuno e si vivono i giorni della svolta, non come a Cosenza dove è serio il rischio di un’altra estate rovente. Il nuovo Messina griffato Lo Monaco è già pronto. Allenatore, dg e ds hanno già un nome e cognome, un’operazione da mezzo milione di euro (l’ammontare dei debiti accertati) per acquisire in toto le quote societarie del club giallorosso. Per oggi è fissato l’appuntamento in uno studio notarile, tra i consulenti del gruppo acquirente e gli attuali proprietari, per il passaggio di consegne. L’attuale amministratore delegato del Genoa spiega: “Per ora è meglio non dire nulla, ci sarà un comunicato ufficiale quando la situazione sarà definita davanti a un notaio”. I tifosi hanno comunque lasciato intendere di sostenere il progetto. “Questo ci fa piacere e ci stimola. La nostra è una scelta di cuore. Economicamente non vantaggiosa, ma stiamo definendo quest’operazione proprio perchè ritengo Messina una grande piazza nella quale poter fare calcio in una dimensione importante. L’organigramma è pronto, compreso il luogo e la data del ritiro in vista della prossima stagione”. Oltre al dg in pectore Vincenzo Lo Monaco ed all’ex amministratore delegato del Milazzo Antonio Carbone, nello studio notarile prescelto per la definizione del passaggio delle quote ci sarà anche il commercialista Isidoro Torrisi, che ha visionato i bilanci forniti nelle scorse settimane dal collega Antonio Morgante. L’accordo preliminare consentirà al gruppo Lo Monaco una sorta di “prelazione” sull’acquisizione delle quote dell’ACR Messina fino alle ore 24 di venerdì prossimo. I programmi in riva allo Stretto non si limitano ovviamente alla prossima stagione: “Dopo alcune annate davvero terribili, l’ACR non potrà che prefiggersi l’obiettivo promozione a partire dal campionato ormai alle porte – ha sentenziato Vincenzo Lo Monaco – A quel punto si potrà pianificare un futuro a lungo termine tra i professionisti. In considerazione dell’ingente massa debitoria, tocca ammettere che ad oggi l’acquisto del Messina non è un’operazione vantaggiosa ma è anche vero che questo è il momento migliore per ripartire. All’orizzonte vi sono tanti cambiamenti, con la possibile creazione di una serie C unica, che si concretizzerà tra poche settimane o al massimo nel 2013, per non parlare del possibile cambio di scenari per via del calcio scommesse. Tengo a precisare che abbiamo comunque messo in preventivo eventuali sorprese, legate ad ulteriori debiti fittizi che potrebbero emergere nei prossimi mesi”. L’impegno nel capoluogo peloritano sancisce di fatto il definitivo addio al Milazzo: “Non è mai sbocciato il feeling con la tifoseria e le Istituzioni, che non sono state coerenti dopo le promesse iniziali. Non era possibile attuare una pianificazione a lungo termine. Anche se non siamo riusciti a fare calcio come avremmo voluto, abbiamo comunque apprezzato i “fedelissimi”, che teniamo a ringraziare ancora e lasciamo davvero a malincuore. Il calo di presenze allo stadio è stato consistente e gli incassi assolutamente limitati, anche in virtù delle consistenti multe inflitte a più riprese dalla Lega”. Per scongiurare la scomparsa del titolo professionistico dalla città del Capo vi sono soltanto due settimane a disposizione: “Abbiamo consegnato virtualmente la Lega Pro al sindaco, così come l’avevamo acquistata. Non abbiamo avuto ulteriori contatti con l’Amministrazione o eventuali acquirenti. Entro il prossimo 25 giugno dovrà essere formalizzata l’iscrizione. Speriamo fino all’ultimo di potere passare la mano, per non vanificare un biennio fantastico dal punto di vista dei risultati”. L’allenatore sarà Gaetano Catalano, già con i Lo Monaco a Milazzo.

Related posts