Tutte 728×90
Tutte 728×90

Memorial Coscarello: Vittorie per i padroni di casa e per il Real

Memorial Coscarello: Vittorie per i padroni di casa e per il Real

Nella decima edizione la Eugenio Coscarello supera il Rende e si aggiudica per la prima volta la kermesse dedicata allo storico presidente. Nell’altra categoria il Real Cosenza batte la Pro Cosenza in finale.

COSCARE

Una fase di gioco del torneo. Real Cosenza impegnato con il Corigliano.

Trentasei squadre, più di 500 campioncini in erba e una lunga serie di partite e di giocate da applausi. Il “X Memorial Eugenio Coscarello”, si è chiuso con un successo di pubblico e di spettacolo, firmato dall’impeccabile macchina organizzativa messa in piedi da Francesco Coscarello. La kermesse, dedicata allo storico presidente del Castrolibero, anche quest’anno ha messo in piedi un torneo che diventa anno dopo anno un punto di riferimento per le società che promuovono il calcio giovanile e le attività sportive a Cosenza e in provincia. Nell’impianto sportivo di Commenda, sono stati allestiti diversi campi che hanno consentito ai ragazzi della categoria “Pulcini”, di sfidarsi in una competizione che vuole rendere onore e merito al lavoro svolto con costanza ed amore da Eugenio Coscarello, ex presidente del Castrolibero, che ha dedicato una vita ai più giovani, spendendosi per creare opportunità e costruire strutture in grado di agevolare e favorire lo sport in città. Doppia soddisfazione per la squadra di casa in questa edizione. Oltre al successo della kermesse, la “Eugenio Coscarello” ha alzato al cielo il trofeo nella categoria “Pulcini 2002”. La squadra allenata da mister Francesco Marrelllo, ha raggiunto le fasi finali a suon di gol. Venti reti fatte e sole due incassate prima di conquistare l’accesso alla partita più importante. Nella finale, giocata contro il Rende, altra squadra di cui Eugenio Coscarello è stato presidente, i campioncini del Castrolibero hanno superato gli avversari con un rotondo 4-1. Di Marco Bilotta e Vincenzo Spingola, entrambi autori di una doppietta, le reti che hanno permesso alla squadra di Marrello di alzare per la prima volta il trofeo dedicato al loro presidente. Nell’altra finale, quella relativa alla categoria “Pulcini 2000”, il Real Cosenza del presidente Perri, ha battuto il Pro Cosenza per due reti ad una, festeggiando un altro prestigioso trofeo da mettere in bacheca. E’ stata grande dopo la finale e la premiazione, la gioia di Francesco Coscarello e di tutti i collaboratori che negli anni stanno permettendo a questa kermesse di decollare e di diventare un appuntamento fisso a cui nessuna squadra vuole rinunciare. “Se non impari a perdere, non potrai mai vincere”, questo il motto scelto dai promotori del torneo. Al “X Memorial Coscarello”, hanno vinto tutti. I giovani calciatori, gli organizzatori, gli allenatori e i presidenti. Tutte quelle figure che con il loro amore provano a ripulire uno sport che anno dopo anno scrive pagine brutte e che grazie alle urla di gioia dei più piccoli, ritrova veri valori e lo spirito sportivo e genuino che solo i più piccoli sanno restituire al calcio. (Francesco Palermo)
 
Ecco tutti i risultati:

CATEGORIA PULCINI 2000: REAL COSENZA CAMPIONE

CATEGORIA PULCINI 2002: EUGENIO COSCARELLO CAMPIONE

TARGA DISCIPLINA : REAL AMANTEA

MIGLIOR TECNICO: SERGIO D’ACRI TAVERNA

MIGLIOR PORTIERE: FRANCESCO GENCARELLI (REAL COSENZA)

MIGLIOR GIOCATORE FINALE PULCINI 2001-2002: GIANMARCO RUFFOLO (REAL COSENZA)

MIGLIOR GIOCATORE : ANTONY ASTORINO (TAVERNA)

GOAL PIU’ BELLO: GIUSEPPE FRASSETTI (EUGENIO COSCARELLO)

MIGLIOR GIOCATORE FINALE PULCINI 2003-2004 MARCO BILOTTA (EUGENIO COSCARELLO)

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it