Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato: Altomare pronto a succedere a Napoli che è tentato da diversi club

Mercato: Altomare pronto a succedere a Napoli che è tentato da diversi club

L’allenatore della Juniores è pronto al grande salto. Dopo essere stato calciatore, team manager e collaboratore tecnico è pronto a prendere le redine della panchina silana. Intanto il tecnico siciliano è cercato da alcuni club di serie D.

trionfo_altomare

Luca Altomare (40) portato in trionfo dai ragazzi della Juniores

Come da noi anticipato sarà Luca Altomare (40) il tecnico del Cosenza per la prossima stagione. Mesi or sono avevamo dato la notizia dopo un incontro tra l’allenatore della Juniores e il direttore dell’area tecnica Stefano Fiore. Le due parti si era accordate verbalmente con tanto di stretta di mano. Altomare era stato lasciato in naftalina dopo la scelta del duo Guarascio/Quaglio di affidare la panchina silana a Napoli. A distanza di sei mesi l’ex giocatore del Napoli, cosentino doc, è pronto a prendere il testimone dall’allenatore siciliano. Attenzione però. C’è la Ternana che non demorde. Il club umbro, fresco vincitore del torneo di Prima Divisione, tramite il suo allenatore Domenico Toscano, ex tecnico del Cosenza dei record, vuole che Altomare diventi il selezionatore delle giovanili. L’ex centrocampista silano sarebbe onorato di tornare a lavorare con Toscano ma avere una propria panchina, e soprattutto con programmi seri e nella sua città, potrebbe essere un trampolino di lancio non indifferente. Non solo. Altomare conosce bene tutti i calciatori rossoblù, soprattutto quelli giovani. Del resto è stato lui a lanciare Gassama e Salvino. Due degli under migliori dell’ultima stagione. Ragion per cui si troverebbe a lavorare con dei calciatori che già conoscono il suo credo. L’unico nodo da sciogliere riguarda l’ingaggio. Altomare non fa problemi di soldi ma di certo vorrebbe un contratto più congruo al suo nuovo ruolo (possibile che venga proposta la stessa cifra data a Napoli nella passata stagione). E solo una società forte e con basi solide può dare garanzie. Quella attuale ha delle falle evidenti. Nei prossimi giorni si spera venga definito il tutto per dare il via ad una nuova stagione che, si spera, sia ancora più entusiasmante della precedente.
Qualora la scelta di Altomare sia definitiva quest’ultimo sarà uno dei pochi, nella storia del Cosenza calcio, ad aver ricoperto la maggior parte dei ruoli “tecnici”. Da calciatore a team manager fino ad arrivare a collaboratore tecnico e allenatore della Juniores.
NAPOLI. Capitolo dedicato a Tommaso Napoli (45). L’allenatore siciliano è cosciente ormai da mesi che la sua storia a Cosenza è giunta al capolinea. Il bigliettino da visita dell’allenatore palermitano è notevole. Ventuno gare di imbattibilità nella passata stagione hanno attirato l’attenzione di molti club di serie D. Ma non solo. L’Hinterreggio sembrava pronto ad offrire un contratto di un anno con l’opzione per il secondo. I reggini hanno mirato il tecnico del Cosenza dopo l’exploit proprio dei silani contro il club amaranto. Alla fine, però, hanno optato per il rinnovo di Di Maria seppur, qualche mese fa, era stato messo più volte in discussione. Milazzo (qualora non venda il titolo al Messina) e Campobasso stanno alla finestra. Anche altri club dilettantistici come Ragusa e Marsala hanno sondato il terreno. (Luca Sini)

Related posts