Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza rischia di perdere i pezzi

Il Cosenza rischia di perdere i pezzi

La situazione in casa rossoblù può complicare i piani sul mercato. Rapisarda nelle prossime ore incontrerà il Catania. L’Hinterreggio su di lui. Pressing forte su Mosciaro, Salvino e Arcidiacono. I calciatori sono pronti a rinnovare l’accordo ma il presidente Guarascio dovrà ricambiare la loro fiducia e fornire a Fiore le garanzie per proseguire nel suo lavoro.
esultanza_dei_Lupi_col_Palazzolo
Il Cosenza rischia di perdere i pezzi più importanti della sua rosa. La situazione di stallo, venutasi a creare dopo la vittoria dei play off, sta mettendo a dura prova la pazienza dei tifosi e non solo. Sono tanti infatti i giocatori che al termine della gara vinta ad Arezzo, hanno dichiarato di voler mettere radici a Cosenza e di esser pronti ad affrontare una nuova avventura con la casacca dei Lupi. Ad oggi però, il club silano, non ha ancora iniziato a programmare il proprio futuro. E’ evidente che Fiore e Leonetti si faranno trovare pronti a trovare gli accordi con i calciatori giusti e a pescare elementi in grado di far fare il salto di qualità alla squadra me è importante sottolineare che la nuova stagione è già iniziata e che le altre compagini si stanno muovendo sui talenti di casa Cosenza. Molte richieste infatti sono arrivate per i giovani lanciati in questa stagione. Su Francesco Rapisarda si sta muovendo l’Hinterreggio. La compagine neopromossa è da tempo sulle tracce dell’esterno che nelle prossime ore parlerà con il Catania. Il calciatore siciliano ha ribadito nell’intervista esclusiva di cosenzachannel, di esser pronto a vestire la maglia rossoblù in caso di ripescaggio ma è evidente che il ritardo in casa Cosenza favorisce i club che lo corteggiano. Per lui le richieste arrivano anche da club di Serie D ma il ragazzo è pronto al salto di categoria e prima di decidere attende di capire quali sono i segnali in arrivo dalla città dei Bruzi. Altro giovane che ha ribadito di voler fortemente rinnovare il suo impegno con il Cosenza è Daniele Biondo. Come nel caso di Rapisarda però, la carta di identità gli permette di risultare importante per le compagini che militeranno nella prossima stagione in Seconda Divisione. L’esterno ha mostrato grandi qualità e sarebbe un peccato perdere una risorsa preziosa. Continuano anche le manovre sul gioiello lanciato dalla Juniores di Candelieri e Altomare. Stiamo parlando di Fabio Salvino. Il centrocampista, classe 1993, è un obiettivo della Vigor Lamezia che lo ha visto all’opera in più occasioni e vuole puntare su di lui. I bianco verdi hanno messo gli occhi anche su Manolo Mosciaro mentre è insistente il pressing del Messina che vuole regalare ai propri tifosi un colpo ad effetto portando sullo stretto Pietro Arcidiacono. Su Longobardi invece, si stanno muovendo diverse squadre campane, pronte a formulare offerte interessanti per l’ariete che fra Gennaio e Giugno ha messo il suo marchio sui successi dei Lupi. Arrivano richieste anche per Provenzano, Ramunno, Varriale e Ciano. Tutti calciatori che in più occasioni hanno ribadito di attendere una chiamata da Cosenza prima di valutare altre proposte. La società silana può contare sulla parola di un gruppo che in più occasioni ha dimostrato professionalità e attaccamento alla città e a Fiore e Leonetti che li hanno scelti e guidati nell’avventura in rossoblù. Il tempo però stringe e il presidente Guarascio dovrà chiarire quale è il futuro dei silani e quali sono i mezzi per operare. Attendere ancora potrebbe voler dire sprecare un tesoro tecnico immenso e aver perso un anno di lavoro. Non lo vogliono i tifosi e insieme a loro una lunga lista di calciatori pronti a prendersi ciò che gli è sfuggito per un punto in questa stagione. (f.p.)

Related posts