Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato: Arcidiacono giura fedeltà e sponsorizza il fratello

Mercato: Arcidiacono giura fedeltà e sponsorizza il fratello

L’esterno per ora ha declinato tutte le offerte quali quelle del Messina e della Lega Pro. Giovedì sarà in città per discutere con Fiore assieme al fratello Salvatore, ex Città di Messina.
arcidiacono_ges
Il Cosenza ripartirà da Pietro Arcidiacono. Mentre nel tardo pomeriggio di oggi, si svolgerà l’assemblea dei soci per delineare il futuro del sodalizio silano, Fiore e Leonetti si muovono per preparare la prossima stagione. Il mercato rossoblù, inizierà con le conferme importanti dei calciatori che hanno disputato un’ottima stagione con la casacca dei lupi e proseguirà con l’ingaggio di elementi in grado di arricchire la rosa. Leonetti e Fiore intanto hanno incassato un “si” importante. E’ quello di Pietro Arcidiacono che ha riaffermato di voler rimanere in città e di non avere intenzione, almeno al momento, di prendere in considerazione altre offerte. Tutto dipenderà chiaramente dai programmi del club ma se Guaracio dovesse rilanciare le ambizioni del Cosenza e fornire a Fiore i mezzi per operare con serenità, Arcidiacono sarà uno dei tasselli su cui ristrutturare la squadra. L’esterno catanese ha declinato l’offerta del Messina ed ha rispedito al mittente le richieste giunte da diversi club di Lega Pro. Il giocatore vuole fortemente restare a Cosenza e far parte del progetto targato Fiore che dovrebbe ripartire con forza. Giovedì il calciatore sarà in città per discutere con i dirigenti dell’area tecnica è confermare l’accordo. Con lui dovrebbe arrivare anche il fratello, Salvatore Arcidiacono. Il giocatore è un classe 1994 che ha vinto il campionato i Eccellenza con il Città di Messina e potrebbe essere come anticipato già qualche mese fa, il primo rinforzo per la nuova stagione. Salvatore Arcidiacono è un centrocampista di qualità che si muove a ridosso delle punte, ma può ricoprire diversi ruoli e risultare importante sia per la sua duttilità che per il discorso relativo agli under da schierare in campo. Se il Cosenza dovesse restare in Serie D, sarà obbligatorio schierare in campo un 1994, e attrezzare la squadra con tanti giovani per far fronte al regolamento imposto dalla Lnd. Se i silani dovessero invece ottenere il ripescaggio, i giocatori nati dal 1990 rientrerebbero nel programma di valorizzazione, andando di fatto a costituire un tesoretto importante per le casse sociali. In sostanza il Cosenza è pronto. Ripartire da chi ha trionfato nei play off ad Arezzo e portare in città qualche giocatore in grado di far compiere ai Lupi un vero e proprio salto di qualità. (f.p.)

Related posts