Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato: Acr Messina su Giampà, Tiscione verso l’addio al Licata

Mercato: Acr Messina su Giampà, Tiscione verso l’addio al Licata

Il ds Ferrigno sta ponendo le basi per una squadra stellare, mentre la Gelbison deve ancora scegliere l’allenatore. Il Montalto spinge per Morelli e Galantucci, il Ribera sogna Cortese.

giamp_ok

Mimmo Giampà, autore di una splendida stagione con la maglia del Catanzaro

Sono giorni frenetici per il direttore sportivo dell’ACR Messina, Fabrizio Ferrigno. Dopo l’acquisizione del club da parte del gruppo Lo Monaco a tenere banco tra addetti ai lavori e tifosi è ora soprattutto il tema dell’allestimento dell’organico in vista del prossimo campionato di Serie D. Tra i nomi più gettonati c’è quello del centrocampista Domenico Giampà. L’illustre ex giallorosso, che in riva allo Stretto conobbe la fase più importante della sua carriera dal 2004 al 2006, ha rotto con il Catanzaro ed il tecnico Cozza dopo che i calabresi hanno conquistato la promozione in Prima Divisione. La Gelbison ancora alla ricerca di un tecnico dopo il forte ribasso delle quotazioni per una riconferma di Pasquale Santosuosso. In lizza i vari Sandro Erra, Mario Di Nola, Raffaele Ametrano e Claudio Grimaudo. Il Noto riparte da una “vecchia” conoscenza del presidente Musso. Sarà infatti l’ex Angelo Galfano a sedere sulla panchina amaranto. In entrata si fa il nome di Riccobono del Licata per la trequarti. Verso l’addio i due albanesi Ymeri e Abdjia, autori di una stagione positiva. Il sogno si chiama Giuseppe Rizza, netino di nascita, difensore attualmente in rosa al Pergocrema. Ancora solo tante ipotesi e quasi nulla di concreto sulla neo promossa Ribera, visto anche il tanto lavoro del dg Ruvolo, che si muove alla ricerca forsennata di sponsor per affrontare la prossima serie D. Della squadra e del suo eventuale rafforzamento ancora non se parla, anche se sotto traccia, anche i biancazzurri si tanno muovendo. In entrata si fanno i nomi di Cortese, anche se il suo ingaggio è importante, Iacono per la porta con il conseguente addio di Talluto, tutto però è ancora da valutare. Il Licata riparte con una nuova dirigenza, dopo 10 anni di presidenza Santamaria. Il nuovo presidente, Onofrio Ortugno, ha affidato l’allestimento della squadra alneo ds Peppe Cammarata, che si è già messo a lavoro in modo perpetuo. Confermato in panchina Peppe Balsamo. Insieme a lui, conferme per tante pedine importati: Grillo, Armenio, Ortugno e Vella. Sarà difficile trattenere il super bomber Pippo Tiscione, sul quale ci sono gli interessi di Aprilia, Aversa Normanna, Giulianova e tante formazioni di serie D. Il Montalto, infine, spinge per il portiere Greco, e tre ex calciatori del Cosenza. Si tratta dei difensori Maglione e Morelli e dell’attaccante Galantucci.

Related posts