Tutte 728×90
Tutte 728×90

Otto Nazioni: Nei primi tre incontri vittorie per Montenegro, Ungheria e Serbia

Otto Nazioni: Nei primi tre incontri vittorie per Montenegro, Ungheria e Serbia

Esordio vincente per i montenegrini che in una gara equilibrata hanno la meglio sulla Grecia (6-4). Tutto facile, invece, per l’Ungheria che strapazza il Kazakistan (14-3). In corso la sfida tra Serbia e Canada. Alle 21 Italia-Australia

kasas_1

Il giocatore dell’Ungheria Kasas al tiro contro il Kazakistan (foto mannarino)

Il primo incontro dell’Otto nazioni se lo aggiudica il Montenegro che in una gara combattuta ha la meglio sulla Grecia. La formazione allenata dal tecnico Perovic parte bene portandosi in vantaggio. La Grecia, però, si spinge in avanti alla ricerca del pari e, nonostante un’ottima difesa, da parte dei montenegrini riescono a trovare il pari con Afroudakis. Il primo quarto si conclude in parità. Il secondo quarto inizia subito con il vantaggio del Montenegro grazie alle rete del numero 10 Zlokovic. La Grecia non ci sta e risponde colpo su colpo con Delakas bravo a trafiggere l’estremo difensore montenegrino Scepanovic. Prima della fine del quarto, però, il Montengro si riporta avanti. Il terzo quarto termina con il parziale di 1-1 con il Montenegro avanti 4-3. Nell’ultimo quarto il Montnegro trova subito il doppio vantaggio grazie alla rete trasformata da Draskovic. La Grecia non si demoralizza e accorcia le distanze ancora con DelaKas. I montenegrini subito dopo, però, si portano nuovamente sul doppio vantaggio chiudendo definitivamente la gara su 6-4.

Grecia-Montenegro 4-6
Grecia: Deligiannis, Mylonakis, Miralis, Kokkinakis, Chatzitheodorou, Theodoropoulos, Christos Afroudakis, Delakas 2, Georgios Afroudakis 1, Fountoulis, Mourikis, Voulgarakis, Gounas 1. All. Andric.
Montenegro: Scepanovic, Brguljan, Paskovic 1, Petrovic, Vukcevic, Radovic, Janovic, Ticic, Ivovic 1, Zlokovic 1, Gojkovic 2, Draskovic 1, Radic. All. Perovic.
Arbitri: Koganov (Aze) e Terpenka (Can).
Note: parziali 1-1, 1-2, 1-1, 1-2. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Grecia 2/4, Montenegro 1/3. Spettatori 200 circa.

Nel secondo incontro di giornata dell’Otto Nazioni L’ungheria batte facile Il Kazakistan per 10-2. La compagine ungherese parte subito forte e dopo pochi secondi è già avanti di 1-0 grazie al tiro di rigore trasformato da Biros. L’ungheria continua a spingese e sempre con Biros colpisce il palo. Il Kazakistan, subito dopo, si port in avanti trovando il pari con Ushakov. Passa poco e l’Ungheria si riporta in vantaggio con Hosnyanszky bravo a trafiggere il portiere kazako. In vasca c’è solo l’Ungheria che in sequenza realizza altre due reti con Harai e Kiss G. fissando il punteggio del primo parziale sul 4-1. Il secondo quarto inizia ancora con un predominio degli ungheresi che con Steinmetz, Biros, Vamos e ancora Biros fissano il punteggio sull’8-1. Prima della fine del scondo quarto il Kazakistan realizza il suo secondo gol con Gubarev. L’inizo del terzo quarto vede ancora gli ungheresi a segno con Madaras. Il Kazakistan prova a reagire e trova la rete del 9-3 con Shmider. Prima della fine del terzo tempo arriva la rete del 10-3 per gl ungheresi con Steinmetz. Nell’ultimo quarto non c’è storia l’Ungheria rifila un parziale di 4-0 al Kazakistan chiudendo così il match sul 14-3.

Ungheria-Kazakistan 14-3
Ungheria: Szecsi, Katonas, Madaras 1, Denes Varga 1, Kasas, Hosnyanszky 1, Kiss 2, Vamos 1, Daniel Varga 1, Biros 3 (1 rig.), Steimetz 2, Harai 2, Baksa. All. Kemeny.
Kazakistan: Maximov, Gubarev 1, Kokorin, Pilipenko, Shakenov, Shmider 1, Ushakov 1, Ukumanov, Zhilyaev, Ruday, Manafov, Gorodoy, Shvedov. All. Drozdov.
Arbitri: Colominas (Spa) e Flahive (Aus).
Note: parziali 4-1, 4-1, 2-1, 4-0. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Ungheria 3/4 + un rigore trasformato, Kazakistan 2/6. Spettatori 400 circa.

Nel terzo incontro di giornata tutto facile per la Serbia che batte il Canada per 12-4. I canadesi nel primo e nel secondo quarto hanno risposto colpo su colpo agli avversari. I primi due tempi, infatti, sono treminati entrambi 2-1 in favore dei serbi. Nel terzo quarto, invece, il Canada cala e la Serbia ne ha approfitta infilando un parziale di 3-0 grazie alle reti di Aleksic, Gocic e Cuk. Nell”ultimo quarto  la Serbia chiude i conti mettendo alle corde il Canada e chiudendo con un parziale di 5-2 grazie alle reti di Filipovic, Prlainovic, Mitrovic, Sapohjic e Mandic. Per i canadesi in gol Graham (tiro di rigore) e Conway che rendono meno amara la sconfitta.

Serbia-Canada 12-4

Serbia: Pijetlovic, Aleksa Sapohjic 1, Gocic 1, Eskert, Cuk 1, Mandic 1, Nikic, Aleksic 1 (rig.), Radjen, Filipovic 3 (1 rig.), Prlainovic 2, Mitrovic 2, Luka Sapohjic. All. Udovicic.
Canada: Randall, Kubada, Vikalo, Constantine Bicari 1, Boyd, Robinson, Conway 1, Graham 1 (rig.), Radojcic, Dakic, Gasic, McElroy 1, Aleksic. All. Beslin.
Arbitri: Caputi (Ita) e Alexandrescu (Rou).
Note: parziali 2-1, 2-1, 3-0, 5-2. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Serbia 3/4 + due rigori realizzati, Canada 0/5 + un rigore realizzato. Spettatori 600 circa.

Related posts