Tutte 728×90
Tutte 728×90

L’area tecnica prende posizione. Ora tocca a Guarascio

L’area tecnica prende posizione. Ora tocca a Guarascio

Leonetti e Candelieri, nell’incontro con la società, hanno riaffermato la volontà di proseguire ma alle dovute condizioni. Il presidente vuole affidare nuovamente l’incarico a Fiore e lo incontrerà all’inizio della prossima settimana per chiarire la sua posizione e prendere una scelta definitiva.
dirigenza_e_area_tecnica
Quattro persone ad un tavolo per decidere il futuro del Cosenza. Da una parte il presidente Guarascio e l’amministratore delegato Quaglio. Dall’altra Aristide Leonetti e Francesco Candelieri, uomini di fiducia di Stefano Fiore. L’incontro, che si è tenuto all’Hotel Mercure, è servito alle parti per capire se proseguire o meno nell’avventura intrapresa in questa stagione. L’avvocato Leonetti, che insieme al direttore sportivo rossoblù ha lavorato per costruire la rosa nel campionato da poco terminato, ha chiarito quali sono le richieste di un gruppo competente e pronto a ad impegnarsi per preparare la squadra che verrà. Semplici ed indiscutibili le pretese che il presidente Guarascio ha ascoltato. Leonetti e Candelieri hanno chiesto se questa società ha intenzione di mettere nelle loro mani la conduzione dell’area tecnica e il numero uno del club ha ribadito la volontà di rinnovare la fiducia all’ex nazionale. Esistono però delle condizioni ben precise da rispettare per far si che il rapporto possa continuare. Prima fra tutte è quella relativa alle scelte tecniche che dovranno essere prese totalmente da Fiore. Dall’organizzazione e strutturazione della squadra e dello staff fino alla scelta di tutti gli uomini che sul campo e intorno al rettangolo di gioco affronteranno il prossimo campionato. No alle interferenze di qualsiasi tipo e di chicchessia nelle scelte dell’ex numero dieci della nazionale che chiaramente informerà il presidente del club. Guarascio infatti, dovrà essere l’unico interlocutore di Fiore che ha ribadito di volersi rapportare solo con il numero uno del sodalizio silano e di esser pronto a concertare le scelte solo con lui. Prima di salutarsi, Leonetti e Candelieri hanno sottolineato alla società che il tempo stringe e il Cosenza rischia di ripetere l’errore commesso nella stagione ormai alle spalle. Il presidente del settore giovanile e il manager di Fiore, hanno chiesto al presidente di riunire i soci, e di appurare quanti sono gli imprenditori pronti a rilanciare l’avventura in rossoblù e quali sono le loro intenzioni. Tutto ciò dovrà avvenire al più presto e, per l’inizio della prossima settimana, l’area tecnica dovrà essere informata su quali sono le determinazioni della società. Fiore, attualmente in Sardegna, tornerà appositamente in città per constatare personalmente quali sono le scelte del club. Lunedì si incontrerà con Guarascio che dovrà necessariamente capire chi è realmente intenzionato a finanziare la nuova stagione ed avrà il compito di verificare con precisione se chi si è impegnato per chiudere questo anno calcistico, è pronto con i fatti e soprattutto con il denaro, a fare il bene del Cosenza. Non c’è più tempo da perdere e Fiore sarà chiaro. Proseguire nel lavoro alle giuste condizioni o mollare. E mentre c’è chi spera che l’accordo possa saltare, Leonetti e soci già lavorano sotto traccia per confermare la rosa, in attesa di mezzi adeguati per renderla ancora più competitiva. Guarascio dovrà prendere una scelta. Questa volta sarà la più pesante, e dovrà informare la città e la tifoseria che anche oggi ha cercato invano il luogo dell’incontro per ribadire l’attaccamento a Fiore e al suo staff. (Francesco Palermo)

Related posts