Cosenza Calcio

Ripescaggio, cinque club di Lega Pro sono già fuori

Piacenza, Triestina, Pergocrema, Taranto e Giulianova ripartiranno dai dilettanti, ma la vechia Serie C potrebbe essere intasata dalle retrocessioni derivanti dal Calcioscommesse.

santantonio_abate-cosenza1

Sant’Antonio Abate-Cosenza dello scorso dicembre. Scigliano e Fiore in copertura

E’ scaduto il 30 giugno il termine tassativo per l’iscrizione alla Prima e Seconda Divisione di Lega Pro. Vediamo in dettaglio date delle scadenze, iter procedurale e problemi vari che rappresentano altrettanti ostacoli all’iscrizione per i club di terza e quarta serie nazionale guidata dal presidente Mario Macalli.
LE DATE SALIENTI. Il 25 giugno è scaduto il termine ultimo per il saldo degli emolumenti dovuti ai tesserati a tutto il mese di aprile e per regolarizzare gli altri adempimenti (organizzativi e sportivi). Il 30 giugno è il giorno limite per presentare la domanda di iscrizione e le fideiussioni (600mila perla Prima Divisione, 300mila perla Seconda Divisione), oltre che per completare il pagamento di tutti i contributi dovuti fino ad aprile.
L’ITER PROCEDURALE. Sarà il Direttivo della Lega Pro a valutare in prima battuta la congruità delle domande e dare il suo parere entro il giorno 11 luglio. Eventuali ricorsi andranno inoltrati entro il 16 luglio. Il Consiglio federale sancirà ufficialmente le iscrizioni intorno al 19 luglio. Le società non ammesse potranno ricorrere all’Alta Corte di Giustizia presso il Coni e poi al Tar del Lazio, il che potrebbe allungare le cose fino alla prima decade di agosto.
I PROBLEMI. I club avranno grosse difficoltà al saldo degli stipendi arretrati e dei relativi contributi, procedura che richiede un massiccio esborso di danaro. C’è poi la questione delle fideiussioni, in quanto non potranno essere automaticamente rinnovate le vecchie e le banche saranno molto più attente nel concederle visti i chiari di luna. Infine il rispetto delle rigorose norme per gli stadi, in merito alle quali la Lega Pro ha escluso qualsiasi deroga (ma tutti gli anni i freni poi si allentano).
LA VARIABILE CALCIOSCOMMESSE. Si tratta di capire come finiranno le cose a seguito delle sentenze definitive per lo scandalo delle partite truccate. Sono implicate molte società di serie B che potrebbero essere retrocesse d’ufficio in Lega Pro, intasando la categoria.
IL FORMAT. L’organico è attualmente formato da 77 squadre. Molti club (si parla di una quindicina) sono in gravi difficoltà economiche. Finora sono cinque le società che non hanno presentato domanda entro il termine prescritto. Si tratta di Pergocrema, Piacenza e Triestina (già dichiarati falliti), Taranto e Giulianova (ufficialmente non iscritti). E’ stato confermato il blocco dei ripescaggi. Pertanto l’organico di 77 squadre sembra destinato a ridursi. Figc e Lega Pro decideranno il da farsi nel momento in cui sarà ufficializzato il numero dei club ammessi.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina