Tutte 728×90
Tutte 728×90

Domani torna Fiore. Guarascio si determinerà?

Domani torna Fiore. Guarascio si determinerà?

L’area tecnica ha posto le sue condizioni affinché il rapporto continui. E’ fondamentale però sottoscrivere al più presto un aumento di capitale prima di pensare al resto.

cosenza-acri_ascalea4

Cosenza-Acri sul neutro di Scalea. Longobardi al tiro da posizione ravvicinata

Domani Stefano Fiore tornerà in città e si aspetta che Guarascio gli comunichi ufficialmente le sue determinazioni. L’ex azzurro venerdì scorso ha dato ampio mandato di rappresentare la sua persona ad Aristide Leonetti e a Francesco Candelieri, già creditore nei confronti della Nuova Cosenza di circa 100mila euro relative alla gestione del settore giovanile. I due hanno posto delle chiare condizioni affinché il rapporto tra le parti continui senza le interferenze che hanno caratterizzato l’ultimo torneo. In base all’esperienza acquisita nel campionato chiuso il dieci giugno ad Arezzo, pertanto, pretendono che gli errori del passato non si ripetano. Da qui la richiesta di scegliere ogni collaboratore con cui dovranno rapportarsi nel corso della stagione: il primo sarebbe Pierpaolo Perri. Inoltre hanno chiarito che Fiore ha l’intenzione di rapportarsi solo con Guarascio qualora il patron decida di affidargli nuovamente l’incarico e si accolli personalmente la gestione del club. Chiaro il riferimento all’amministratore delegato Quaglio col quale il rapporto è ormai logoro da tempo. E’ stato altresì specificato che, se il presidente volesse davvero aprire le porte ad una serie di imprenditori con cui Stefano spenderebbe una buona parola, non può prescindere dal raggiungere l’80-90% di quote societarie. In questo modo sarebbe più semplice la transazione verso terzi del pacchetto di maggioranza (almeno il 55-60%). Ma la situazione del Cosenza è in continua evoluzione. Risulta fondamentale sottoscrivere un aumento di capitale, ad oggi abbattuto dalle perdite, che permetta al sodalizio di chiudere i conti al 30 giugno e programmare il nuovo torneo. E’ in questo frangente che il numero uno di Viale Magna Grecia dovrà far valere la propria forza aumentando le percentuali in suo possesso. Il rischio, altissimo, è che i tempi si dilatino all’infinito. L’area tecnica non accetterà ritardi su niente, domani o al massimo mercoledì sarà quindi il giorno della verità e i tifosi conosceranno il volto della loro squadra. (Luigi Brasi)

Related posts