Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, devi iscriverti alla D. Servono 49mila euro

Cosenza, devi iscriverti alla D. Servono 49mila euro

Il club, in attesa di decidere il proprio futuro, entro giovedì deve completare l’incartamento per partecipare al campionato nel quale ha maturato il diritto a giocare. Fondamentale il ruolo della formazione Juniores.

tifo_cosenza-messina

I sostenitori del Cosenza durante una partita casalinga (foto mannarino)

Mentre Stefano Fiore ed Aristide Leonetti aspettano che Guarascio prenda definitivamente una decisione sul futuro (stasera in un senso o nell’altro potrebbero arrivare novità importanti), la società deve completare entro giovedì l’iscrizione al campionato di Serie D. Il Cosenza nutre forti ambizioni circa l’ammissione in Seconda divisione al posto della Vallée d’Aoste, ma il passaggio di cui sopra è fondamentale perché ad oggi i rossoblù sono un club che ha maturato il diritto a partecipare solo al massimo torneo dilettantistico nazionale. La norma prevede dieci punti da soddisfare ed è onerosa per un totale di 49mila euro (in caso di mancata Lega Pro ai Lupi sarà rimborsata la somma di 30mila euro derivante dalla vittoria dei playoff). Ecco cosa fare nel dettaglio:
1) depositare a pena di decadenza, anche via fax, presso la segreteria del Dipartimento Interregionale, la domanda di iscrizione al Campionato Nazionale di Serie D 2012/2013;
2) depositare presso la Segreteria del Dipartimento Interregionale il modulo di censimento in n° 1 copia compilata e sottoscritta dal rappresentante delle Società;
3) depositare copia del Verbale della Assemblea (anche a mezzo fax) nel corso della quale sono state attribuite le cariche sociali per la Stagione Sportiva 2012/2013, firmato per conformità dal Presidente della Società; ovvero comunicazione di conferma delle cariche sociali nell’ipotesi di mancata variazione delle stesse;
4) depositare copia statuto sociale vigente (solo per le società retrocesse dalla II Divisione, per quelle provenienti dall’Eccellenza Regionale e per quelle che hanno modificato la denominazione sociale);
5) depositare la somma di € 18.000,00 a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato a F.I.G.C. – L.N.D. – Dipartimento Interregionale o tramite bonifico bancario
6) depositare la fideiussione bancaria a prima richiesta con scadenza all’11/07/2013 di importo pari a €. 31.000,00
7) depositare, nel caso di Società iscritte nel registro delle imprese, la visura camerale aggiornata attestante la vigenza della Società;
8) depositare, per le Società che presentassero alla data del 30/6/2012 debiti di carattere sportivo, un assegno circolare non trasferibile e/o bonifico bancario con valuta per il beneficiario entro il 12/7/2012 intestato a: F.I.G.C. – L.N.D. – Dipartimento Interregionale;
9) depositare, per le società del Dipartimento Interregionale, la documentazione attestante il pagamento di quanto dovuto ai tesserati in forza di decisioni assunte dalla Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio 2012 e di lodi emessi entro il medesimo termine dal Collegio Arbitrale presso la L.N.D., nonché di decisioni rese in appello ed ultimo grado dalla Commissione Vertenze Economiche.
10) depositare dichiarazione di disponibilità del campo di gioco, secondo il modello predisposto dal Dipartimento medesimo, rilasciata dall’Ente proprietario, secondo quanto previsto dall’art. 24 del Regolamento della LND per la disputa di tutte le gare del Campionato Nazionale di Serie D e di altre manifestazioni ufficiali; ovvero per le Società che hanno stipulato convenzione con gli Enti proprietari dell’impianto per la gestione dello stesso, depositare dichiarazione di disponibilità del campo di gioco sottoscritta dalla stessa, unitamente a copia della convenzione.
Inoltre, il Cosenza ha l’obbligo di iscrivere una formazione Juniores al campionato di appartenenza e per farlo occorre la dichiarazione «di disponibilità di idoneo campo di gioco, rilasciata dall’Ente proprietario, per la disputa di tutte le gare del Campionato Nazionale Juniores 2012/2013» e il «certificato di omologazione del campo, rilasciato dal Fiduciario campi del competente Comitato Regionale della L.N.D. (solo per gli impianti diversi da quelli utilizzati per il Campionato di Serie D)». La mancata partecipazione al Campionato Nazionale Juniores verrà sanzionata – a titolo amministrativo – con l’ammenda di 15mila euro.  (Luca Sini)

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4 alt

Mentre Stefano Fiore ed Aristide Leonetti aspettano che Guarascio prenda definitivamente una decisione sul futuro (stasera in un senso o nell’altro potrebbero arrivare novità importanti), la società deve completare entro giovedì l’iscrizione al campionato di Serie D. Il Cosenza nutre forti ambizioni circa l’ammissione in Seconda divisione al posto della Vallée d’Aoste, ma il passaggio di cui sopra è fondamentale perché ad oggi i rossoblù sono un club che ha maturato il diritto a partecipare solo al massimo torneo dilettantistico nazionale. La norma prevede dieci punti da soddisfare ed è onerosa per un totale di 49mila euro (in caso di mancata Lega Pro ai Lupi sarà rimborsata la somma di 30mila euro derivante dalla vittoria dei playoff). Ecco cosa fare nel dettaglio:

1) depositare a pena di decadenza, anche via fax, presso la segreteria del Dipartimento Interregionale, la domanda di iscrizione al Campionato Nazionale di Serie D 2012/2013;

2) depositare presso la Segreteria del Dipartimento Interregionale il modulo di censimento in n°

1 copia compilata e sottoscritta dal rappresentante delle Società;

3) depositare copia del Verbale della Assemblea (anche a mezzo fax) nel corso della quale

sono state attribuite le cariche sociali per la Stagione Sportiva 2012/2013, firmato per

conformità dal Presidente della Società; ovvero comunicazione di conferma delle cariche

sociali nell’ipotesi di mancata variazione delle stesse;

4) depositare copia statuto sociale vigente (solo per le società retrocesse dalla II Divisione, per

quelle provenienti dall’Eccellenza Regionale e per quelle che hanno modificato la

denominazione sociale);

5) depositare la somma di € 18.000,00 a mezzo assegno circolare non trasferibile

intestato a F.I.G.C. – L.N.D. – Dipartimento Interregionale o tramite bonifico bancario

6) depositare la fideiussione bancaria a prima richiesta con scadenza all’11/07/2013 di importo

pari a €. 31.000,00

7) depositare, nel caso di Società iscritte nel registro delle imprese, la visura camerale aggiornata

attestante la vigenza della Società;

8) depositare, per le Società che presentassero alla data del 30/6/2012 debiti di carattere

sportivo, un assegno circolare non trasferibile e/o bonifico bancario con valuta per il

beneficiario entro il 12/7/2012 intestato a: F.I.G.C. – L.N.D. – Dipartimento Interregionale;

9) depositare, per le società del Dipartimento Interregionale, la documentazione attestante il

pagamento di quanto dovuto ai tesserati in forza di decisioni assunte dalla Commissione

Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio 2012 e di lodi emessi entro il

medesimo termine dal Collegio Arbitrale presso la L.N.D., nonché di decisioni rese in appello

ed ultimo grado dalla Commissione Vertenze Economiche.

10) depositare dichiarazione di disponibilità del campo di gioco, secondo il modello

predisposto dal Dipartimento medesimo, rilasciata dall’Ente proprietario, secondo quanto

previsto dall’art. 24 del Regolamento della LND per la disputa di tutte le gare del Campionato

Nazionale di Serie D e di altre manifestazioni ufficiali; ovvero per le Società che hanno

stipulato convenzione con gli Enti proprietari dell’impianto per la gestione dello stesso,

depositare dichiarazione di disponibilità del campo di gioco sottoscritta dalla stessa,

unitamente a copia della convenzione.

Inoltre, il Cosenza ha l’obbligo di iscrivere una formazione Juniores al campionato di appartenenza e per farlo occorre la dichiarazione «di disponibilità di idoneo campo di gioco, rilasciata dall’Ente proprietario, per la disputa di tutte le gare del Campionato Nazionale Juniores 2012/2013» e il «certificato di omologazione del campo, rilasciato dal Fiduciario campi del competente Comitato Regionale della L.N.D. (solo per gli impianti diversi da quelli utilizzati per il Campionato di Serie D)». La mancata partecipazione al Campionato Nazionale Juniores verrà sanzionata – a titolo amministrativo – con l’ammenda di 15mila euro.

Related posts