Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Vallée d’Aoste presenta il ricorso. Il Cosenza aspetta giovedì

La Vallée d’Aoste presenta il ricorso. Il Cosenza aspetta giovedì

Dalle prime indiscrezioni raccolte i valdostani pare abbiano consegnato in Lega gli incartamenti richiesti ed attenderanno le decisioni del Consiglio Federale.
porta_del_sanvito
Il patron della Vallée d’Aoste avrebbe presentato il ricorso contro l’esclusione in prima istanza dalla Lega Pro. Questo è quanto trapelato dalla segreteria del club granata che ha ostentato anche forte sicurezza su un possibile esito positivo. Le grane da risolvere per il presidente Filippella erano due: lo stadio e la fidejussione. Per quanto concerne l’impianto, si era indicata Ivrea, fuori regione, quale sede dei match casalinghi, ma il regolamento non prevede che ciò possa avvenire. E’ intervenuto in prima persona Mario Macalli per sottolineare che “non è certo il buon senso che manca in Lega” e che quindi “sarà concessa la deroga”. Uno strappo al regolamento bello e buono che rischia di creare un pericoloso precedente e di penalizzare i club quali l’Hinterreggio o il Venezia che pagheranno di tasca propria l’affitto di un secondo impianto. Nel ricorso, affinché giovedì il Consiglio Federale ratifichi l’iscrizione, Filippella non avrà dovuto toppare di una virgola nemmeno per quanto concerne la fidejussione. E’ proprio l’aspetto economico, infatti, che solleva molte perplessità tra gli addetti ai lavori e che già da oggi pomeriggio sarà al vaglio della Commissione. Per la cronaca, non ce l’hanno fatta Spal, Siracusa e Foggia. Ma diversi altri club sarebbero appesi ad un filo e la loro situazione sarebbe drammatica. Tra questi c’è anche la Vallée d’Aoste?  (Luca Sini)

Related posts