Tutte 728×90
Tutte 728×90

Doppia razione per i Lupi, ma tanti nodi tornano al pettine

Doppia razione per i Lupi, ma tanti nodi tornano al pettine

L’addetto stampa Pirillo rassegna le dimissioni. Mentre i calciatori sudano sul rettangolo verde ed impazza il calciomercato, la “tregua” tra società ed area tecnica scricchiola di nuovo.

ritiro_lorica

Una fase dell’allenamento di ieri pomeriggio tra i boschi della Sila

Sul rettangolo verde Parisi e compagni viaggiano al ritmo di due sedute di allenamento al giorno, mentre le riunioni tra società ed area tecnica continuano imperterrite. Ad oggi non è dato a sapersi se le parti abbiano davvero trovato un’intesa di massima per affrontare la nuova stagione, ma sempre più insistentemente tornano a circolare voci di frizioni e di nuovi attriti. Del resto, anche durante la presentazione di Gagliardi, a precisa domanda su quali fossero i rapporti all’interno di Viale Magna Grecia, il sorriso amaro dei quattro protagonisti seduti al tavolo presidenziale lasciava ai cronisti diversi punti interrogativi da sciogliere. Sullo sfondo, si registrano i nuovi contatti tra il presidente e l’ex segretario del 1914 Giuseppe Mangiarano e le dimissioni dell’addetto stampa Francesco Pirillo. Ieri quest’ultimo ha avuto un incontro con un gruppo tifosi nel ritiro di Lorica, ma la decisione di lasciare l’incarico esula dal chiarimento in questione e dovrebbe provocare un esame di coscienza nelle camere dei bottoni rossoblù. Di certo non una bella figura (ed è l’ennesima) da parte di chi sbandiera con orgoglio l’aggettivo “Nuovo” associato al Cosenza. Tornando al rettangolo verde, il preparatore atletico Bruni ha riservato ieri mattina alla truppa un intenso lavoro di natura atletica, riscontrando anche una buona risposta dagli atleti. Influiscono sulla condizione il fatto di aver chiuso la scorsa stagione il 10 giugno e il non aver perso l’abitudine agli allenamenti nemmeno durante le vacanze. Nel pomeriggio molto lavoro con la palla e partitella finale a due tocchi. Adriano Fiore tornerà a breve a pieno regime dopo l’ok dello staff medico, mentre a Gassama servirà ancora qualche giorno prima di iniziare la seconda fase del recupero. (Luca Sini)

Related posts