Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza va con i gol del tridente

Il Cosenza va con i gol del tridente

Nella prima amichevole stagionale Mosciaro, Marano e Arcidiacono fissano il punteggio sul 3-0. Il tecnico ha fatto disputare due tempi da trenta minuti. Bene Bria e Benincasa.

varriale_calcia_in_ritiro

Pietro Varriale si cimenta nel calciare il pallone di destro (foto mannarino)

E’ toccato alla prima linea rossoblù timbrare il cartellino nella prima amichevole stagionale. Seppur disputata in famiglia, la partitella è servita a Gagliardi per rendersi conto del grado di apprendimento dei suoi uomini e del valore effettivo di qualche ragazzo arrivato in prova tra i boschi della Sila. Anziché i classici 90′, sono stati disputati due tempi da mezzora ciascuno con il team manager Pierpaolo Perri a vestire i panni del direttore di gara. A bordo campo c’erano i responsabili dell’area tecnica Fiore e Leonetti, pronti a condurre trattative di mercato dal proprio Iphone. Dopo il consueto riscaldamento agli ordini del professor Bruni, da una parte si sono schierati Di Matteo tra i pali, Marchio, Bria, Parisi e Varriale in difesa, Salvino, Benincasa e Salvo Arcidicono in mediana, Marano, Mosciaro e Pietro Arcidiacono in attacco. Rispondevano, sempre secondo un offensivo 4-3-3, il giovanissimo colored Dhrè, Naccarato, Parenti e Liotti a protezione di Lamberti, Piromallo, Caputo e De Cicco a centrocampo, Rizzo, Franzese e Le Piane in attacco. Neanche il tempo di iniziare che Arcidiacono, il migliore in assoluto, viene steso in area di rigore dall’ancora acerbo Dhrè: dal dischetto Mosciaro non perdona. Gli undici “titolari” fanno ruotare bene la palla e cercano quasi ossessivamente di seguire gli schemi studiati in allenamento. Movimenti e tagli sono all’ordine del giorno con Benincasa a dettare i tempi nella zona nevralgica e Salvino a ringhiare sulle caviglie degli avversari. Il raddoppio avviene intorno al 15′ con un break di Marchio che galoppa lungo l’out di destra regalando un filtrante a Mosciaro. Il bomber, di prima, sceglie di servire in mezzo l’accorrente Marano che gonfia la rete per la seconda volta. Il tris è a firma di “Biccio”, ma grande merito va proprio a Marano che salta Liotti e crea i presupposti per il 3-0. Da segnalare la positiva prestazione del giovanissimo Bria al fianco di capitan Parisi. Nella ripresa va in scena una girandola di cambi con una serie di giovani da valutare. Da segnalare che Fiore, Scigliano e Mercurio erano fermi ai box: Adriano sta seguendo un lavoro personalizzato, l’ex Catanzaro soffre per un piccolo problema muscolare e l’ex Vigor è stato fermato dai medici a causa di una distorsione alla caviglia destra. Dal mercato lo staff tecnico si aspetta un portiere under, due terzini destri classe ’94, un difensore di esperienza, un regista di qualità e un attaccante centrale. In serata Marano, Parisi, Mosciaro e Arcidiacono hanno presenziato alla festa del “Club Merenda” a Mangone.  (c. c.)

Related posts