Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio: “Il vivaio a Candelieri che mi affiancherà anche come dirigente”

Guarascio: “Il vivaio a Candelieri che mi affiancherà anche come dirigente”

Il numero uno del settore giovanile ieri sera ha trovato l’accordo con il patron , che ha provveduto ad ufficializzare la stretta di mano. Può essere la svolta per il Cosenza.

fiore_e_candelieri_ok

Stefano Fiore con Francesco Candelieri. Sotto l’avvocato Leonetti (foto mannarino)

Un uomo del gruppo Fiore tornerà a pieno titolo in società. Dopo l’uscita di scena di Vincenzo Perri (il figlio Pierpaolo è rimasto a far parte in qualità di team manager dell’area tecnica), è Francesco Candelieri ad aver preso accordi con Viale Magna Grecia. Candelieri lo scorso campionato ha gestito brillantemente il settore giovanile, arrivando fino in fondo con la Juniores e togliendosi grandi soddisfazioni con gli Allievi. Da questa stagione avrà un doppio incarico perché non solo resterà ad occuparsi dei ragazzi da lanciare un giorno sul prato del San Vito, ma entra a far parte anche della dirigenza della prima squadra. Lo ha dichiarato Eugenio Guarascio col quale ha avuto un lungo faccia a faccia in serata. “Sono molto soddisfatto dell’incontro avuto con Francesco che ci ha permesso di trovare un accordo definitivo per quanto riguarda il settore giovanile – ha dichiarato – Candelieri, oltre a mantenere la responsabilità sul serbatoio dei futuri campioni rossoblù, mi affiancherà come dirigente per la prima squadra”. L’aver trovato un’intesa definitiva riguardo al vivaio, non può che essere un passo in avanti. E’ stato proprio questo uno degli argomenti attorno al quale si sono sparsi veleni e si sono alimentate polemiche strumentali. Dal canto suo Candelieri si è limitato a dire che “l’accordo arà senza altro un fatto positivo per tutto il movimento calcistico rossoblù”. Per quanto concerne la Juniores, a giorni verrà ufficializzato il nome del tecnico e si provvederà all’ingaggio di una serie di classe ’95, ’96, e ’97. Tra questi figurano alcuni stranieri e dei ragazzi provenienti da Palermo. Che sia cambiato il vento? (Luigi Brasi)

Related posts