Tutte 728×90
Tutte 728×90

Gagliardi, prove di formazione nel test

Gagliardi, prove di formazione nel test

La partitella in famiglia è finita 3-2 per il Cosenza A grazie alla doppietta di Mosciaro e all’acuto di Marano. Per gli uomini in casacca gialla ha segnato due reti Varriale.

mosciaro_in_ritiro_a_lorica_partitella

Mosciaro in azione. Il bomber ha già raggiunto una buone condizione (foto mannarino)

Il Cosenza è pronto ufficialmente a tuffarsi nella prima settimana di campionato. Con la partitella del San Vito, una trentina gli spettatori presenti che hanno cercato di ripararsi dal sole nella “B coperta”, Gianluca Gagliardi ha chiuso ufficialmente il precampionato. Il gruppo tornerà ad allenarsi martedì, ma chi non ha ancora raggiunto una condizione sufficiente non godrà di alcun giorno di pausa. Il test famiglia è terminato 3-2 per gli uomini in maglia rossa, ma elementi presumibilmente titolari quali Parisi, Salvino e Varriale, indossavano la casacca gialla. Tanti esperimenti, pertanto, ma che al 90′ hanno visto prevalere la squadra A grazie alle reti di Marano, bel sinistro il suo, e di Mosciaro, autore di una doppietta (un gol è arrivato dal dischetto). Per la squadra B invece è toccato proprio a Varriale timbrare due volte il cartellino, prima calciando una punizione meravigliosa, poi realizzando un secondo penalty concesso da Lanni. Con lui hanno giocato gli elementi in prova: il portiere Cuda , l’esterno destro Libertini e il trequartista argentino Ariel. Tra gli sparring-partner da segnalare la prova molto positiva di Piromallo che si candida ad insidiare il posto di Salvino, apparso invece un po’ sottotono. Contro la Nissa mancherà Pietro Arcidiacono e non si tratterà di un’assenza di poco conto. Gagliardi dovrà fare a meno del suo uomo più imprevedibile, dell’elemento in grado di spaccare la partita in qualsiasi frangente. Per sostituirlo le ipotesi sono due: dare fiducia sin da subito a Guadalupi allargandolo sulla fascia o schierare un under (Salvo Arcidiacono, Le Piane?). Sembra che il tecnico propenda per quest’ultima. Più remota la tesi 3-5-2, anche se da martedì il quadro della situazione apparirà delineato quasi completamente. Si attende l’ingaggio di Franza, poi si valuterà con attenzione cosa offre il mercato degli attaccanti. (Antonello Greco)

Related posts