Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, solo una trentina di abbonamenti. E parte uno spot

Cosenza, solo una trentina di abbonamenti. E parte uno spot

Mosciaro protagonista della clip che spinge i tifosi a sottoscrivere l’abbonamento e a riempire le gradinate dello stadio San Vito. Settimana decisiva, ci sarà un incremento di vendite?

1914_a_lorica

Il gruppo “1914” non lascia mai soli i calciatori rossoblù (foto mannarino)

La diffidenza verso la Nuova Cosenza da parte del pubblico rossoblù è ancora enorme. Nessuno ha dimenticato la gestione dello scorso campionato che è costata la promozione ai Lupi in Seconda divisione e davvero in pochi sinora hanno risposto agli appelli lanciati sottoscrivendo il proprio abbonamento. Sono una trentina, infatti, le tessere acquistate fino a stamattina. Si tratta di un dato emblematico che affonda le sue radici nelle polemiche dello scorso campionato in cui, tra stipendi pagati in ritardo (a proposito, sono stati chiusi i conti col passato?), polemiche di ogni genere e la mancata ammissione tra i professionisti si è creato un distacco forse ancora più netto con i tifosi. Gli stessi tuttavia si erano riaffacciati dalle parti del San Vito in occasione dei playoff, ma quell’entusiasmo è stato perso subito dopo. In seno al club tutto o quasi è rimasto come era prima, mentre la squadra, in attesa degli ultimi tasselli, è già competitiva. La soglia dei 400 abbonamenti sarebbe un vero successo e per invogliare gli sportivi di fede rossoblù a dare il loro contributo, la società ha diffuso un comunicato ed un video con protagonista Mosciaro. Eccone il testo ed il link dove poterlo visualizzare. “Cosenza calcio: tutto riparte da dove era finito, dove il popolo rossoblù ogni volta rinasce, vive, si congeda, triste o felice, si dispera, si entusiasma e dove sente battere forte il cuore per quella passione verso lupi battaglieri e affamati di vittorie. E’ sempre soltanto dal San Vito e dai suoi spalti infatti che riprendono quota le speranze per una nuova stagione ricca di emozioni. Ed è proprio all’insegna di questo spirito, coinvolgendo l’immancabile dodicesimo uomo in campo, ovvero la tifoseria bruzia, il suo imprescindibile supporto, i suoi cori, i suoi vessilli, che, in tempi record, è stata realizzata la campagna promozionale di abbonamenti 2012/2013. Due intensi giorni di produzione video sotto un sole cocente che ha infiammato l’erbetta dello stadio, con l’intento di chiamare a raccolta i tifosi, veri protagonisti delle annate calcistiche che da quasi un secolo accompagnano le domeniche dei cosentini doc. E per trasmettere, soprattutto, il chiaro messaggio che la società e la squadra hanno bisogno di loro. Il piccolo e bravo Gianmarco Ruffolo, già interprete di un precedente spot ideato e curato da Luigi Vircillo, la simpatia verace di Vincenzo “Guru” Iaconianni, oltre all’accattivante condottiero Manolo Mosciaro, sorprendente scoperta davanti alla camera da presa, in pochi secondi restituiscono il nucleo dell’amore verso questi colori, fatto di unione, aggregazione, goliardia. Il lavoro, pensato e confezionato da Mad Company e da Visualia, sarà diffuso sui principali canali di comunicazione per l’intera durata della campagna abbonamenti, prologo di un filo conduttore che sarà seguito nell’arco del campionato. La dirigenza della Nuova Cosenza calcio punta così ad avviare un rinnovato corso gestionale, che faccia tesoro dell’esperienza della precedente stagione, migliorando il percorso intrapreso e rafforzando il dialogo con i tifosi che, per citare lo stesso Manolo Mosciaro direttamente dal rettangolo di gioco, “non ci lasceranno soli”. Per visualizzare lo spot, ottenere informazioni sulla campagna abbonamenti e contatti, la società Nuova Cosenza Calcio vi invita a visitare l’indirizzo http://www.nuovacosenzacalcio.it“.  (Luigi Brasi)

Related posts