Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Nissa: le pagelle

Cosenza-Nissa: le pagelle

Ha colpito positivamente la prova del giovane Bruno sulla corsia di destra. Straface incolpevole sul gol incassato, ok gli under di centrocampo Pesce e Salvino.

bruno_contro_la_Nissa

Salvatore Bruno è stato il migliore in campo contro la Nissa (foto mannarino)

Il pareggio maturato contro la Nissa ha un po’ demoralizzato i tifosi del Cosenza che si aspettavano una (facile) vittoria contro la squadra allenata da Catanese. La palma del migliore va a Salvatore Bruno, autore di una prestazione positiva. Ha dato la giusta copertura, intervenendo anche in maniera energica talvolta, ed ha spinto con costanza sulla destra. Nello scorso campionato ha ricevuto molte critiche, invece sembra aver iniziato col piede giusto il nuovo. Bene i due centrocampisti under Salvino e Pesce, mentre va rivisto in attacco Le Piane che ha patito un po’ l’emozione dell’esordio con la squadra del cuore. Ecco però tutti i voti nel dettaglio con tanto di giudizio. (Luigi Brasi)
STRAFACE: VOTO 6 Incolpevole sul gol di Avola, autore di una punizione straordinaria. Nella ripresa, quando il numero otto siciliano ci riprova in fotocopia, gli dice di no. Trema insieme al palo alla sua destra quando Arnone sfiora il vantaggio.
BRUNO: VOTO 6,5 Si è distinto positivamente. Ha eseguito alla lettera i dettami tattici indossando le vesti un terzino fluidificante. Arcigno negli interventi, sbaglia però un assist facile-facile a Mosciaro su azione di contropiede quattro contro zero.
PARISI: VOTO 6 Guida con mano i compagni più giovani e suggerisce a Bruno ogni movimento. Si incolla a Savasta francobollandolo fino al 95′. In occasione dei corner resta spesso come ultimo uomo.
PARENTI: VOTO 6 Stopper vecchia maniera che spazza in tribuna i palloni. Lo fa con eccessiva costanza, mentre dovrebbe provare a riciclare la sfera. Per poco però non manda a rete Mosciaro al 95′. Rischia grosso su Arnone che gli provoca un’ammonizione.
VARRIALE: VOTO 6 Spinge meno di quanto ha abituato il pubblico di fede silano. Nel primo tempo ogni tanto si va in difficoltà sulla sua corsia, nella ripresa mai.
SALVINO: VOTO 6 Non è al top della condizione, ma dà tutto ciò che ha in corpo. Arriva perfino al tiro. Questo dovrà essere l’anno della sua consacrazione.
BENINCASA: VOTO 6 Metronomo del centrocampo, cerca di impostare le azioni dopo aver recuperato i palloni. Soffre se la Nissa gioca nello stretto.
PESCE: VOTO 6 Si mangia un gol nella ripresa. Alterna buone cose ad errori di gioventù. E’ un calciatore che tornerà molto utile.
MARANO: VOTO 6 Costante spina nel fianco, va in debito di ossigeno nella ripresa. Coglie due legni: il primo, fortunoso, su un rimpallo casuale, il secondo con un pallonetto di pregevole fattura. Se avesse fatto gol sarebbe venuto giù il San Vito.
MOSICARO: VOTO 6 Trasforma con freddezza il rigore, fa reparto da solo, ma i compagni sbagliano due passaggi elementari mentre lui era pronto a gonfiare la rete.
LE PIANE: VOTO 5,5 Paga lo scotto dell’esordio, ma tecnicamente ha dei buoni numeri. Può crescere molto stando in gruppo.

subentrati:
S. ARCIDIACONO: VOTO 6 Difficile chiedere di più ad un ragazzo del 1994 che entra a partita in corso in un match già complicato. Deve migliorare nella corsa.
GUADALUPI: VOTO 6 E’ ancora lontano dalla forma migliore. Mostra un paio di numeri, ma sbaglia anche un passaggio semplice.
FRANZESE SV

GAGLIARDI: VOTO 6 Penalizzato dalle assenze di Pietro Arcidiacono e Frlez (per questioni di under) e dalle condizioni non buone di Fiore e Guadalupi. Parte con un mezzo passo falso sulla panchina della sua squadra del cuore. E’ chiamato subito al riscatto.

Related posts