Tutte 728×90
Tutte 728×90

Gagliardi: “Io soddisfatto? Do 6 al Cosenza”

Gagliardi: “Io soddisfatto? Do 6 al Cosenza”

Il tecnico rossoblù non si gode a fondo il blitz: “Una squadra ambiziosa deve chiudere prima le partite pur non subendo un tiro in porta”. E sull’espulsione ricevuta è chiaro: “Provvedimento affrettato ed era errata anche la decisione sul gol annullato ai miei ragazzi”.

gagliardi_ad_acireale_ok

Il tecnico dei Lupi Gagliardi segue con trasporto la gara (foto fabrizio sciacca)

Primo brindisi per mister Gagliardi che torna in città con tre punti pesanti. Il Cosenza ha sbancato il Tupparello al termine di un match dominato, ma da chiudere prima per evitare sorprese. Il tecnico silano si gode il successo sebbene sia consapevole di avere ancora tanto da lavorare. Queste le sue prime parole nel post partita. “E’ stata una gara dominata in tutti i reparti. Abbiamo trovato il gol, amministrato bene il vantaggio senza concedere spazi. E’ un grosso errore però essere troppo leziosi. Ribadirò ai miei che una squadra ambiziosa non può fare così. Manca cattiveria. Gare del genere vanno assolutamente chiuse”. Poi Gagliardi guarda il lato positivo della trasferta in terra acese. “Fa piacere il dato relativo ai tiri subiti nello specchio della porta. Straface non ha compiuto alcun intervento e questo lascia intendere che in fase difensiva si è lavorato bene. Sono soddisfatto a metà perché abbiamo gestito la manovra con ordine e protetto bene la porta, ma ripeto che una squadra che crea tanto deve finalizzare. Che voto attribuisco al Cosenza: gli dò 6″. Poi un commento sulle decisioni dell’arbitro che ha mandato il tecnico silano anzitempo negli spogliatoi”. E’ partito tutto dal gol che ci è stato ingiustamente annullato. E’ un episodio grave, sia perché la rete era assolutamente regolare e anche perché l’espulsione mi è sembrata affrettata. Il guardialinee la avrà segnalata all’arbitro”. In chiusura una battuta sulle sue prime uscite da mister del Cosenza e sulle ambizioni del clan rossoblù. “Quando mi è stata comunicata la scelta ho gioito come un bambino che realizza il suo sogno. E’ durato poco però, perché bisogna pensare subito a lavorare e far si che questa esperienza possa regalarci soddisfazioni. Il Messina ha vinto di nuovo? Io non ho mai detto che vinceremo il campionato. Lotteremo per centrare questo obiettivo e se qualcuno farà meglio di noi gli faremo i complimenti. La città di Cosenza ci impone di provarci”. (Francesco Palermo)

Related posts