Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: il Cosenza perde Gagliardi. Otto giornate a Piemontese!

Giudice Sportivo: il Cosenza perde Gagliardi. Otto giornate a Piemontese!

Il tecnico dei rossoblù e Benincasa sono stati appiedati per un turno dopo le espulsioni rimediate al Tupparello di Acireale. In tutto gli squalificati sono dodici. Quattro mesi al campo del Savoia: giocherà a porte chiuse.
Arbitro_squalifiche
Il Giudice Sportivo, Notaio Francesco Riccio, assistito dal rappresentante dell’A.I.A., Prof. Antonio Sauro e dal responsabile di segreteria sig. Marco Ferrari nella seduta del 12 settembre 2012, ha adottato una serie di decisioni che interessano da vicino il Cosenza. I rossoblù, infatti, nel match contro il Noto non potranno avvalersi del proprio allenatore che è stato appiedato per una giornata dopo l’espulsione rimediata ad Acireale. Nel verbale si riporta di espressioni irriguardose proferite nei confronti di un assistente arbitrale a margine del gol ingiustamente annullato ad Arcidiacono. I prossimi avversari dei silani non potranno fare affidamento su Prestigiacono, mentre l’Agropoli, che domenica sarà di scena al San Filippo contro l’Acr Messina, perde due calciatori. Da segnalare che il Paternò ha preannunciato reclamo contro la Vibonese e che Piemontese del Montalto si è beccato otto giornate di squlifica. Quattro mesi al campo del Savoia: giocherà a porte chiuse. Ecco tutti i provvedimenti:

AMMENDE SOCIETA’
CAVESE
: Euro 2.000 e diffida Per avere, durante lo svolgimento della gara, propri sostenitori fatto esplodere nel settore loro riservato due bombe carta di notevole potenza. Una delle esplosioni produceva ad uno degli steward presenti nel settore sensazione di stordimento.
RIBERA: Euro 500 Per indebita presenza, nella zona degli spogliatoi, di alcune persone non identificate che rivolgevano espressioni irriguardose nei
confronti del Direttore di gara.

ALLENATORI
GAGLIARDI
GIANLUCA (COSENZA) Per avere rivolto ad un A.A. espressione dal contenuto irriguardoso.

CALCIATORI
SQUALIFICA PER OTTO GARE EFFETTIVE:
PIEMONTESE
FRANCESCO (MONTALTO) Al termine della gara, raggiunto l’Arbitro, strattonava per due volte con la propria mano un braccio del medesimo cagionando sensazione dolorifica, poggiava il proprio naso su quello dell’Ufficiale di gara e gli rivolgeva, contestualmente, espressioni dal contenuto irriguardoso. Sanzione così determinata anche in considerazione del ruolo di capitano della squadra ricoperto dal calciatore.
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE:
MONTELLA
VINCENZO (LICATA) Per avere, nel mentre protestava nei confronti dell’Arbitro, poggiato le mani sul petto dell’Ufficiale di gara.
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:
VALENTI
FEDERICO (LICATA) Per atteggiamento minaccioso nei confronti dell’Arbitro con il quale tentava di venire a contatto senza riuscire nell’intento per l’intervento dei propri compagni di squadra.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
SILVESTRI
AMADEO (ACIREALE) Per intervento falloso da ultimo uomo.
CALABUIG TOSI MATIAS ALEJANDR (AGROPOLI) Per intervento falloso da ultimo uomo.
MONTANO GIOVANNI (AGROPOLI) Per comportamento offensivo e minaccioso nei confronti di un calciatore avversario.
OKOROJI HENRY NDUBUEZE (MONTALTO) Per intervento falloso nei confronti di un calciatore avversario in azione di gioco.
CORDIMA MATTEO IVAN (CITTA DI MESSINA S.R.L.) Per doppia ammonizione
OREFICE ANTONIO (PATERNO’) Per doppia ammonizione
PRESTIGIACOMO VINCENZO (NOTO) Per doppia ammonizione
BENINCASA GIUSEPPE (COSENZA) Per doppia ammonizione
MORELLI MASSIMO (SAMBIASE) Per doppia ammonizione

Related posts