Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, otto reti al Corigliano. Poi la presentazione degli sponsor

Cosenza, otto reti al Corigliano. Poi la presentazione degli sponsor

Oro Cash e Precenzano Catering: “Obiettivo fondamentale riportare i tifosi allo stadio. Questa squadra ha bisogno di sostegno”. Intanto Gagliardi insiste sul 3-4-3, ma tiene a riposo Sicignano e Marano acciaccati. Arcidiacono fermo precauzionalmente. Col Noto donne gratis.

tavolo_sponsor

Leonetti, Fiore, Quaglio, De Napoli e i due sponsor D’Andrea e Precenzano 

Otto reti al Corigliano. Questo l’esito dell’amichevole pomeridiana disputata dai ragazzi di Gianluca Gagliardi contro il Corigliano Schiavonea, sodalizio che milita nel girone A di Promozione. Il tecnico ha seguito l’incontro dai gradini della Tribuna A assieme al team manager Perri e ai responsabili dell’area tecnica Fiore e Leonetti, lasciando la panchina al vice Aceto. La stessa situazione, per via della squalifica comminata dal Giudice Sportivo, si ripeterà anche domenica contro il Noto. I rossoblù sono scesi in campo secondo il 3-4-3 già provato ieri pomeriggio, ma che ha presentato dei volti nuovi. Sicignano, Marano e Scigliano hanno lavorato a parte non prendendo parte al test, inducendo il loro allenatore ad apportare degli accorgimenti. Davanti a Straface hanno agito Bruno, Parisi e Parenti, a centrocampo sugli esterni c’erano Fiore e Varriale, mentre in mezzo la diga composta da Salvino e Benincasa. Prima linea con Arcidiacono (che si è fermato precauzionalmente a metà primo tempo), Mosciaro e Le Piane. Se Marano non dovesse recuperare in tempo l’undici titolare sarà questo, altrimenti toccherà ancora a Liotti (autore di una doppietta) prendere il posto di Varriale. Per la cronaca, sono andati a segno anche Mosciaro (due volte), Franzese (due volte), Le Piane e Marchio. La società ha comunicato che le donne entreranno gratis in tutti i settori dello stadio. Per farlo dovranno passare dal botteghino o dallo store per ritirare il loro tagliando di ingresso.
NUOVI SPONSOR. A margine del test amichevole, la società, rappresentata da Quaglio, Fiore e Leonetti, ha avuto modo di presentare alla stampa e ai tifosi le aziende che hanno sposato il progetto del Cosenza occupando con il loro la maglia ufficiale. Per questa, servirà ancora qualche settimana prima di apprezzarla dal vivo, per adesso si continuerà con quella vista sinora. Francesco D’Andrea di Oro Cash ha spiegato che ha accettato di buon grado per tre motivi: “per il ritorno pubblicitario, per l’intenzione condivisa di prendere piede in provincia e perché il club rossoblù vanta dirigenti seri”. Gli ha fatto eco Oscar Precenzano della Procenzano Catering che ha evidenziato l’importanza di “riportare i tifosi allo stadio e che tra tutti i contributi è proprio quello del pubblico il più importante”. Quaglio ha rivelato che nel match di domenica sono stati invitati i 116 sindaci della provincia a prendere posto al San Vito, mentre i responsabili dell’area tecnica hanno ricordato che “l’obiettivo sportivo è migliorare la posizione dello scorso campionato, conquistando quella Lega Pro ingiustamente negata”. E’ stata anche l’occasione per assistere alla prima uscita ufficiale del nuovo addetto stampa Patrizia De Napoli. (Luigi Brasi)

Related posts