Tutte 728×90
Tutte 728×90

Trocini scalpita: “Grande emozione ma ora pensiamo a lavorare”

Trocini scalpita: “Grande emozione ma ora pensiamo a lavorare”

Il tecnico della Juniores: “La chiamata di Fiore e Leonetti mi ha inorgoglito. Stiamo valutando ancora i giovani per capire chi farà parte del gruppo. Ho già le idee chiare”.

trocini_allenatore

Brunello Trocini. Il mister è pronto all’esordio (foto mannarino)

Si prepara all’esordio in panchina Bruno Trocini, nuovo tecnico della Juniores rossoblù. La trasferta di Matera sabato aprirà il campionato dei lupacchiotti che in panchina saranno guidati da un allenatoe pronto a far maturare una creatura appena nata. Dopo i successi raccolti da Luca Altomare, l’area tecnica silana ha scelto un allenatore con voglia di emergere e di provare una esperienza nuova. Una eredità pesante quella raccolta da Trocini che racconta il suo avvento nel club rossoblù. “La chiamata mi ha sorpreso perché non era nell’aria. Ho ascoltato le parole dei dirigenti rossoblù ed ho preso un po’ di tempo per rifletterci su. Quando hai famiglia e ti occupi anche di altro devi fare bene i conti. Mentre riflettevo però l’idea di lavorare con persone valide che hanno creduto nel sottoscritto mi inorgogliva e intanto cresceva la voglia di cimentarmi in questa nuova avventura. Ho risposto positivamente e questa esperienza mi ha già coinvolto totalmente. Non nascondo che anche nel tempo libero o quando sono fuori dal campo, penso spesso a cosa fare e come lavorare per fare sempre il meglio”. E’ iniziato da qualche settimana il lavoro di Trocini, che dovrà ancora completare e ufficializzare la rosa. Il tecnico spiega le sue scelte. “Non è facile perché abbiamo visto più di sessanta ragazzi e ancora ne arrivano. Qualche errore forse lo faremo ma in questo momento il tempo stringe ed è importante valutare tutto e subito. Ho osservato principalmente la tecnica di base dei ragazzi. Poi è importante la predisposizione al lavoro e al sacrificio e la voglia di emergere. Ci sono buone risorse ma sarà un lavoro lungo. Dobbiamo trovare la quadratura e capire il da farsi. Sono pronto a dare il massimo però, per valorizzare questo gruppo e crescere insieme ai ragazzi”. Ha le idee chiare Trocini. Fiore e Leonetti hanno in più occasioni ribadito la volontà di vedere tutte le squadre rossoblù, da quella guidata da Gagliardi fino agli Allievi, schierarsi con moduli simili per accelerare il processo di crescita dei ragazzi e favorire il loro inserimento in prima squadra. Trocini dice la sua. “Il nostro lavoro è iniziato da poco. E’ importante verificare le risorse, capire le qualità dei ragazzi che ho a disposizione e valutare il modulo che meglio possa esprimere le nostre potenzialità. L’idea di Fiore è assolutamente corretta e uno dei miei obiettivi è quello di raggiungere una maturità tale da emulare le disposizioni tattiche della prima squadra”. In chiusura Trocini esprime le sue sensazioni a poco più di 48 ore dall’esordio. “Voglio ringraziare Candelieri, Fiore, Leonetti e lo staff per la fiducia che mi hanno concesso. Io darò il massimo perché questa esperienza mi sta coinvolgendo a trecentosessanta gradi. Sono emozionato, non lo nascondo, ma sono determinato ed ho voglia di trarre il massimo da questo gruppo”. (Francesco Palermo)

Related posts