Tutte 728×90
Tutte 728×90

Galfano: “Gara dura. Messina e Cosenza le favorite per il primato”

Galfano: “Gara dura. Messina e Cosenza le favorite per il primato”

Il tecnico del Noto: “Troveremo una squadra che in casa dovrà costruire la vittoria del torneo. Vedo i calabresi bene nella corsa finale. Lotteranno con il Messina ma occhio alle outsider”.

galfano_ok

Angelo Galfano, allenatore del Noto ed ex Vibonese e Palazzolo

Due partite e un solo punto. Il Noto verrà a Cosenza per centrare un risultato positivo ed archiviare due prestazioni convincenti ma avare di successi. Mister Galfano, allenatore di una squadra ostica e ben attrezzata, conferma e rilancia. “Non è stato un inizio facile per noi – spiega a CosenzaChannel.it – Le prestazioni non sono mancate ed i ragazzi hanno affrontato bene i due match disputati. Gli episodi però hanno condizionato le nostre prove. Fra infortuni, qualche decisione arbitrale errata e reti prese nel recupero, non siamo riusciti a portare a casa ciò che meritavamo. Con questo non voglio cercare alibi ma sono convinto che imboccheremo la giusta via iniziando a macinare risultati. Forse ci manca un po’ di esperienza. Questo è un fattore che nei momenti più delicati degli incontri ti permette di chiudere le gare o di blindare i risultati. Acquisiremo anche maggiore astuzia”. Poi un commento sul match che domenica vedrà la sua squadra scendere in campo al San Vito. “Siamo consapevoli della forza del Cosenza. Affronteremo una compagine costruita per centrare la vittoria del torneo e lo faremo in uno stadio che li spingerà al successo. Non sarà facile ma abbiamo i mezzi per fare una buona gara e faremo di tutto per evitare di tornare a casa a mani vuote. Già contro il Messina abbiamo perso a causa di errori della difesa, prendendo un gol nel recupero che forse non meritavamo di subire. Contro i siciliani abbiamo fatto una bella gara sotto il profilo dell’intensità e dell’impegno e questo mi fa ben sperare. Dobbiamo replicare la prestazione di domenica scorsa prestando più attenzione. Nel calcio poi tutto può accadere e non è scontato che la squadra più forte poi riesce a portare a casa il bottino pieno”. In chiusura un commento sul campionato. “Sono quattro a parer mio le squadre che si contenderanno la vittoria finale. Messina, Cosenza, Agropoli e Savoia hanno costruito organici importanti ed hanno calciatori che possono cambiare ogni partita con una giocata. I calabresi e i giallorossi a mio avviso hanno qualcosa in più delle altre e sarà una di queste due compagini, con molta probabilità, a spuntarla nella corsa finale. Fra le outsider metto il Città di Messina e il Paternò. Sono squadre ostiche da affrontare, con giocatori esperti e qualche individualità interessante”. E il Noto? “Mi piace dire che non siamo ancora consapevoli della nostra forza. Siamo un buon gruppo e solo lavorando quotidianamente riusciremo a capire quale è il nostro valore”. (Francesco Palermo)

Related posts