Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza fa rima con Arcidiacono. Noto al tappeto (3-1)

Cosenza fa rima con Arcidiacono. Noto al tappeto (3-1)

Doppietta per Pietro e gol di Salvatore. La premiata ditta Arcidiacono risolve il match ma i Lupi hanno disputato una gara da squadra matura. 

arcidiacono_gol_con_il_noto

Arcidiacono porta in vantaggio il Cosenza contro il Noto al 14′  (foto rosito)

Termina con il San Vito tutto in piedi la gara fra un gran Cosenza e il Noto. I Lupi hanno dato vita ad una prova da squadr matura, in grado di gestire il match ed affondare il colpo al momento giusto. Mattatore dell’incontro Pietro Arcidiacono che ha realizzato una doppietta ed ha messo lo zampino anche sulla rete del fratello Salvatore. Grande prestazione per i Lupi che trovano tre punti pesanti contro un Noto quadrato ma un po’ sterile in avanti. Questo Cosenza è in grado di fare la voce grossa ed ha un calciatore di categoria superiore, in grado di cambiare il volto alle partite: Pietro Arcidiacono.  La cronaca: Gara appena iniziata al San Vito. Il Cosenza manovra ma la prima azione la costruisce il Noto. Lancio ungo per vie centrali di Ymeri per Fontanella che si inserisce bene fra Bruno e Parisi ma manca l’aggancio davanti al portiere. Primi dieci minuti di gioco a ritmi alti. Il Cosenza fa la gara ma il Noto si difende con ordine. All’undicesimo Pesce riceve palla, finta il tiro e pesca con un lob Arcidiacono che batte Moretti. Il guardialinee sbandiera un fuorigioco dubbio e l’arbitro annulla. Ancora Cosenza un minuto dopo. Arcidiacono va via sula destra, dribbla due uomini e crossa ma Montalto è il più lesto ad allontanare la sfera. Al 14′ i Lupi passano in vantaggio. Mosciaro prende palla nel cerchio di centrocampo e con un lungo lancio pesca Arcidiacono che si infila fra due difensori, resiste ad una carica e fulmina Moretti. Un minuto dopo ancora l’attaccante rossoblù entra in area, dribbla due uomini e calcia alto di un soffio. Al 21′ Mautone scende sulla sinistra e mette una palla in mezzo per Auricchio che batte al volo di sinistro ma non inquadra lo specchio della porta. Al 33′ Pesce illumina e pesca Fiore bravissimo nell’inserimento. L’esterno al volo segna ma il guardialinee sbandiera il fuorigioco. Sull’azione seguente Auricchio, il migliore dei suoi, prende palla sulla sinistra, si accentra e batte dai venticinque metri. La palla sfiora il palo con Straface immobile. Al 37′ i siciliani si rendono nuovamente pericolosi. Lancio da centrocampo per Fontanella che di testa libera Auriccio. Parisi si supera e in scivolata anticipa il calciatore del Noto pronto alla battuta. Il capitano del Cosenza dopo l’intervento cade con le mani sul volto ma rientra in campo un minuto dopo fra gli applausi del pubblico. Al 43′ cross ancora di Auricchio e colpo di testa pericoloso di Fontanella che termina alto. Risponde il Cosenza con n bolide di Varriale fuori misura dai trenta metri. Saranndue i minuti di recupero. Termina il primo tempo con i rossoblù in vantaggio. Decide Arcidiacono. Si riparte con gli ospiti che trovano subito un corner con Fiore che pulisce l’area di rigore. Il Cosenza risponde con un tiro di Pesce che termin lentamente fuori. Primo cambio per Aceto al 55′. Fuori Le Piane dentro Salvatore Arcidiacono. Il Cosenza comanda la manovra con ordine alla ricerca del gol del raddoppio. Al 57′ Pietro Arcidiacono si invola sulla sinistra ed entra in area ma l’intervento di Piccirillo lo costringe a servire al centro Mosciaro, anticipato prima della battuta. Primo cambio anche per Galfano che manda in campo Leone al posto di Intelisano. Ancora un cambio per i netini che si sbilanciano in avanti. Dentro Sisalli per Montalto. Il Cosenza cambia ancora. Dentro Guadalupi al 71′ per Mosciaro acciaccato. Fase di gioco confusa quando mancano venti minuti al termine. Il Cosenza gestisce bene la gara e il Noto prova ad affacciarsi dalle parti di Straface ma non riesce a far male alla difesa rossoblù. Dieci minuti al termine di un secondo tempo avaro di emozioni. Dentro anche Scigliano per Bruno. All’84’ i Lupi chiudono i conti. Gol firmato dagli “Arcidiacono’s”. Pietro entra in area sulla destra e centra la traversa con un gran tiro. La palla rimbala sulla linea ma Salvatore Arcidiacono di testa firma il tap in vincente. All’89’ Auricchio riapre la gara con una deviazione vincente da distanza ravvicinata. Saranno sei i minuti di recupero. Il Noto si butta in avanti alla ricerca del gol del pari. Cosenza chiuso nella propria area. Al 94′ il San Vito è tutto in piedi per Arcidiacono. Pietro scambia con il fratello Salvatore che cede la sfera a Guadalupi. Palla stupenda per Pietro Arcidiacono che entra in area e chiude i conti. L’arbitro fischia. Il Cosenza trova un gran successo al San Vito. (Francesco Palermo)

COSENZA: Straface, Bruno (82′ Scigliano), Parisi, Parenti, Fiore, Salvino, Pesce, Varriale, Le Piane (55′ Arcidiacono S.), Mosciaro (71′ Guadalupi), Arcidiacono P. A disp: Perri, Scigliano, Liotti, Arcidiacono S, Guadalupi, Marano, Piromallo. All: Gagliardi.
NOTO: Moretti, Piccirillo, Intelisano (58′ Leone), Pirrone, Montalto (62′ Sisalli), Graziano, Merito, Mautone, Auricchio, Fontenella, Ymeri. A disp: Vezzani, Elbahja, Cacciatore, Leone, Sisalli, Sorrentino, Conti. All: Galfano
ARBITRO: Viola di Bari.
MARCATORI: 14′ Arcidiacono P., 84′ Arcidiacono S., 89′ Auricchio, 94, Arcidiacono P.
NOTE: 1800 spettatori presenti al San Vito che si presenta in ottime condizioni.Circa 8000 euro d’incaso. Ang: 0-2 Amm:– Esp:– Rec: 2’pt, 6’st.

Related posts