Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Noto: le pagelle

Cosenza-Noto: le pagelle

Pietro Arcidiacono gioca una gara strabiliante segnando due reti e contribuendo al primo gol in maglia silana del fratello. In buona forma Fiore, Bruno e Parenti. Funziona il 3-4-3 disegnato da Gagliardi e collaudato da Aceto. 

GOL_SALVO_CONTRO_IL_NOTO

Il giovane Salvo Arcidiacono sigla il gol del definitivo 3-1 contro il Noto (foto mannarino)

La squadra di Aceto (in panchina vista la squalifica di Gagliardi) si dimostra camaleontica e conquista il settimo punto in tre gare. Una gara a senso unico dove i silani hanno dominato grazie ad un Pietro Arcidiacono in grande forma. Una partita firmata dalle giocate dell’attaccante capace di siglare una doppietta e contribuire fattivamente alla rete del fratello Salvatore. Ma non solo Arcidiacono. Contro il Noto da segnalare una splendida performance di Fiore oltre al giovane Bruno ed a Parenti  (Luigi Brasi)
STRAFACE: VOTO 6 Come al solito inoperoso, anche se nel primo tempo trema su una conclusione di Fontanella e capitola nella ripresa. Non ha alcuna colpa però,
BRUNO: VOTO 7 Era l’elemento su cui i tifosi e gli addetti ai lavori esprimevano maggiori dubbi. Li ha fugati in due apparizioni casalinghe molto al di sopra della sufficienza. Riesce, grazie all’utilizzo di duri tackle a limitare gli avversari.
PARISI: VOTO 6,5 E’ da libro Cuore quando nel primo tempo mura una conclusione di Fontanella che avrebbe battuto inesorabilmente Straface. Nella ripresa amministra con autorità il reparto di competenza.
PARENTI: VOTO 6,5 Fa valere la sua stazza sulle palle alte, svettando su corner e calci piazzati. A volte riesce anche ad uscire dalla propria area di rigore palla al piede.
FIORE: VOTO 7 Dinamismo, muscoli e cervello al servizio della squadra in un ruolo che non predilige. Si sacrifica dimostrandosi pedina fondamentale nel nuovo modulo proposto da Gagliardi.
SALVINO: VOTO 6 Spesso superato dagli avversari, riesce con la grinta a recuperare qualche pallone. Un piccolo passo indietro rispetto ad altre apparizioni.
PESCE: VOTO 6 Da mediano fa un po’ di fatica, mente quando gioca la palla si esprime meglio.
VARRIALE: VOTO 6 Presidia con autorità la corsia di competenza lasciando poco spazio a Graziano prima e Merito dopo.
LE PIANE: VOTO 6 Deve ancora trovare la verve giusta. Incide poco, deve crescere ed entrare nel vivo della manovra.
MOSCIARO: VOTO 6,5 Esce per un problema muscolare che andrà valutato in settimana, ma è lui ad avere il lampo di genio lanciando Biccio per la rete del vantaggio.
P. ARCIDIACONO: VOTO 8,5 Autentico mattatore della partita. Doppietta che sa di tripletta, azioni da categoria superiore. Quello che fa impazzire la gente è la naturalezza con cui ridicolizza gli avversari. Finisce col pubblico che lo acclama.

Subentrati:
S. ARCIDIACONO: VOTO 6,5 Il gol è un giusto premio alla sua caparbietà, si trova al posto giusto nel momento giusto.

GUADALUPI: VOTO 6,5 Nell’assist per il 3-1 c’è tutta la sua classe, ma deve crescere di condizione.

SCIGLIANO: SV
ACETO (Gagliardi squal.): VOTO 7 Cambia pelle alla squadra e viene premiato il Cosenza camaleontico. Sinora non ha sbagliato nulla.

Related posts