Tutte 728×90
Tutte 728×90

Gagliardi: “E’ stato un Cosenza entusiasmante”

Gagliardi: “E’ stato un Cosenza entusiasmante”

Il tecnico: “I miei hanno giocato da squadra. Sono soddisfatto e lavoreremo per crescere ancora. Siamo primi ma non guardo la classifica e penso solo alla prossima gara”.
gagliardi_d_indicazioni_con_la_Nissa
“E’ stata una grande vittoria, centrata meritatamente da una squadra che mi ha entusiasmato”. Le prime parole di mister Gianluca Gagliardi, nella conferenza di questo pomeriggio, la dicono lunga sullo stato d’animo di un Cosenza imbattuto e primo in classifica. Si è creato un ambiente sereno e il gruppo, che vince e convince, sta regalando al pubblico di fede rossoblù una serie di prestazioni confortanti. Il mister si gode questo momento ma non abbassa la guardia. “E’ stato un successo netto nella prestazione e nei numeri. Noi abbiamo calciato in porta in diverse occasioni, impedendo agli avversari di far gioco. Loro hanno provato a fare qualcosa ma hanno concluso a rete in una sola occasione trovando un grande intervento di Straface. Ce la siamo meritata e il lavoro che svolgiamo sta pagando”. Poi un commento sulla difesa che resta la meno battuta del girone. “Ad essere sincero non lo sapevo ma ritengo che trovare la quadratura giusta nel pacchetto arretrato possa garantire equilibrio a tutta la squadra. Voglio fare un plauso ai miei ragazzi che hanno attaccato in undici e difeso in maniera compatta. Quando anche le punte ripiegano e vanno in pressing sugli avversari, è più facile blindare la porta e concedi inevitabilmente poco o nulla”. Tre vittorie e un pareggio sono un bottino importante per una compagine che punta al salto di categoria. Gagliardi però non guarda i numeri e pensa al prossimo impegno. “E’ stato un buon inizio ma bisogna confermarsi. Se non dai seguito al lavoro svolto e ai risultati non puoi gioire a pieno e rischi di restare con un pugno di mosche in mano. Dobbiamo proseguire nel nostro cammino e pensare subito al Ribera”. In mezzo però c’è l’impegno di Coppa Italia con la Turris. Il tecnico è diretto e chiarisce gli obiettivi. “Partiranno quindici dei giocatori che ho in gruppo. A loro si aggregheranno un paio di elementi della Juniores e saranno guidati da mister Aceto. Io rimarrò qui al Sanvitino per lavorare con il resto del gruppo”. In chiusura un piccolo messaggio al Messina. “Dopo la prima gara ho letto che i giallorossi erano già in vantaggio in classifica. Ora invece siamo noi al comando. Questo vuol dire che il campionato è lungo e che ci sarà da sudare per avere la meglio nel girone”. (f. p.)

Related posts