Tutte 728×90
Tutte 728×90

Bruccoleri, il “Conte” del Ribera: “Non siamo l’ammazza grandi”

Bruccoleri, il “Conte” del Ribera: “Non siamo l’ammazza grandi”

Il tecnico dei siciliani è squalificato fino al 31 ottobre e segue i match dalla tribuna: “Con il Messina abbiamo sfruttato i loro errori utilizzando cuore e muscoli, ma dobbiamo salvarci. Il Cosenza? Sarà una gara particolare. Affronteremo una squadra blasonata e forte”.

bruccoleri_ribera

Bruccoleri è l’allenatore del Ribera, ma fino al 31 ottobre guarderà i suoi dalla tribuna

Vola sulle ali dell’entusiasmo il Ribera di mister Totò Bruccoleri. Il successo con il Messina ha regalato tre punti pesanti ad una squadra che, da matricola, ha già superato una delle compagini accreditate alla vittoria finale. Ora sarà il turno del Cosenza, in un match prestigioso per i siciliani. Bruccoleri però chiede ai suoi di restare con i piedi per terra. “Siamo reduci da un successo pesante ma ciò non significa aver centrato l’obiettivo – dice ai microfoni di CosenzaChannel.it – Il nostro traguardo si chiama salvezza e la strada per noi è lunga e piena di insidie. E’ normale che superare il Messina da morale, ma può rivelarsi un’arma a doppio taglio. Contro i giallorossi abbiamo disputato una buona gara e siamo stati in grado di sfruttare i loro errori. I miei calciatori hanno capitalizzato le occasioni create ma per i nostri avversari è stata una giornata negativa che nel calcio può starci. Ho visto infatti una compagine costruita bene, con individualità di assoluto spessore e trame di gioco interessanti. Loro però hanno giocato solo un tempo e noi siamo stati bravi a portare a casa il risultato”. Ora sarà il turno del Cosenza. Il San Vito attende un Ribera che incrocerà la prima in classifica e il tecnico dei siciliani, che sta scontando un squalifica di tre mesi, chiede ai suoi di prestare attenzione ai Lupi. “Per noi sarà una gara emozionante e particolare. Il blasone dei silani impone rispetto e il loro pubblico può rappresentare un ostacolo. Li rispettiamo ma dobbiamo fare la nostra gara, sperando di mettere altri mattoncini al progetto salvezza. Non chiamateci però ammazza grandi perché per noi ogni gara vale tre punti e dobbiamo guardare in casa Ribera. So bene che affronteremo una compagine robusta, molto tecnica e compatta. Servirà sacrificio e fame e solo al novantesimo tireremo le somme”. In chiusura un commento sul campionato Il tecnico del Ribera pronostica una stagione combattuta su tutti i fronti. “Sarà un torneo molto equilibrato. Nelle zone alte della classifica vedo una lotta serrata che terminerà solo alle ultime giornate ma più in generale credo che ci siano tante compagini attrezzate. Noi vogliamo raggiungere prima possibile la salvezza. Siamo nuovi e ci hanno invitato a questo banchetto, siamo umili e rispettiamo gli avversari, ma non siamo in “Serie D” per fare da comparsa”. Bruccoleri è squalificato fino al 31 ottobre per una storia che si trascina dietro dallo scorso campionato (vinto) di Eccellenza, al suo posto in panchina sta guidando la squadra Biagio Donato. Un po’ come fanno Antonio Conte e Massimo Carrera… (Francesco Palermo)

Related posts