Tutte 728×90
Tutte 728×90

Gagliardi cambia ancora volto al suo Cosenza

Gagliardi cambia ancora volto al suo Cosenza

Provati tre moduli diversi per il tecnico che ha testato, fra gli altri, anche il 4-2-3-1. Intanto l’assemblea dei soci è stata aggiornata alla prossima settimana. Da domani in vendita i biglietti per la trasferta del Celeste contro il Città di Messina.
gruppo_a_lavoro_con_gagliardi
Dubbi o pretattica? Gagliardi, maestro nel nascondere le formazioni, anche oggi ha effettuato diverse prove per capire quale dispositivo tattico adoperare con il Messina. Conoscendo il tecnico, l’idea di gioco nella sua testa è già chiara, ma da un perfezionista come lui, ci si attende sempre qualche novità. Nella partitella odierna infatti, il mister ha cambiato in più occasioni il volto alla sua squadra, per valutare lo stato dei suoi e scegliere gli uomini su cui puntare. Dal primo minuto in campo sono scese due squadre. Da una parte quella dei titolari con Straface in porta dietro al trio difensivo composto da Sicignano, Parisi e Parenti. A centrocampo Salvino e Benincasa hanno formato la cerniera in mezzo con Fiore sulla destra e Liotti a sinistra. In attacco Mosciaro e Pietro Arcidiacono, sono stati affiancati da Salvatore Arcidiacono, che sarebbe una carta da giocare qualora Gagliardi volesse utilizzarlo per disturbare Giardina e Assenzio, playmaker del Messina. Dall’altra parte invece Freltz, autore di un paio di interventi strepitosi, ha guidato la difesa a quattro composta da Bruno, Scigliano, Marchio e Varriale. A centrocampo si sono mossi Guadalupi, Caputo e Piromallo, con Marano, Franzese e Le Piane a comporre il pacchetto offensivo. La prova più interessante Gagliardi la ha effettuata nel secondo tempo. Il tecnico infatti ha proposto il 4-2-3-1, che potrebbe risultare lo schieramento migliore quando Gassama sarà recuperato e Guadalupi al top della forma. In avanti, con questa disposizione tattica, si sono disimpegnati Marano, Guadalupi e Arcidiacono sulla linea dei trequartisti, con Mosciaro vertice avanzato. Un attacco capace indubbiamente di far male a qualsiasi avversaria. Resta ancora da capire quindi quale sarà il volto del Cosenza. Gagliardi potrebbe tornare sul 3-5-2 per irrobustire il centrocampo e limitare le fonti di gioco di una compagine che si esprime bene e ha buoni palleggiatori n organico. Per la cronaca, la partitella è finita tre a zero per la squadra dei titolari, in gol con Mosciaro, Guadalupi e Arcidiacono. Intanto, l’ufficio stampa rossoblù, comunica che da domani saranno in vendita i tagliandi per la trasferta di Messina. I tifosi potranno acquistarli al prezzo di nove euro al RedBlue Store, al bar “Time Out” e nell’agenzia “Inprimafila”. CAPITOLO SOCIETA’. Mentre la squadra di allenava, si è svolta nello studio del notaio De Santis l’assemblea dei soci convocata per capire quale sarà il futuro dell’attuale compagine societaria silana. All’ordine del giorno la discussione in merito al prossimo aumento di capitale. I lavori si sono chiusi con un nulla di fatto e l’assemblea è stata aggiornata e si terrà nella prossima settimana. (Francesco Palermo)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it