Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il San Vito fischia. Il Montalto fa male al Cosenza (0-3)

Il San Vito fischia. Il Montalto fa male al Cosenza (0-3)

Brutta prestazione dei Lupi che incappano in una sconfitta pesantissima. Doppio Iannelli e Zangaro per il Montalto. Espulso Parenti nel primo tempo. Ora i rossoblù sono a quattro punti dalla vetta.

rigore_iannelli

                                        Iannelli supera su rigore Frlez. (FotoRosito)

Seconda sconfitta consecutiva per il Cosenza che esce battuto dal San Vito contro il Montalto. Il 3-0 rifilato dai biancazzurri ai Lupi però è diverso dal risultato maturato a Messina. Questa sconfitta pesa e preoccupa perchè la compagine di Gagliardi, partita meglio, è crollata anche mentalemetne dopo il vantaggio ospite. L’espulsione di Parenti  ha avuto una valenza importante sull’andamanto del match che si è poi incanalato su binari favorevoli agli ospiti. Iannelli, due gol per lui, e Zangaro hanno firmato le reti del tris per un Montalto che ricorderà a lungo questa domenica. Il Cosenza oggi non c’era proprio. Rosso per Parenti e rigore sbagliato da Mosciaro. A questa squadra manca troppo un giocatore come Arcidiacono. Intanto il Messina ha pareggiato ma la Gelbison ha vinto. Ora i Lupi sono a quattro punti da Galantucci e soci e i fischi del San Vito, fotografano una domenica da dimenticare. CRONACA: Gara appena iniziata allo stadio San Vito. Prima occasione pericolosa per il Cosenza con Guadalupi che calcia dai venti metri ma non trova il bersaglio. Al 6′ è il turno di Mosciaro che riceve palla da Salvino e non trovando spazio prova un tiro debole con la sfera che termina alta. Lupi ancora pericolosi all’8′. Punizione di Varriale potente e precisa deviata della barriera. La palla per poco non inganna l’ex Ciccio Ramunno e termina in corner. Sugli sviluppi respinge bene la difesa biancazzurra. Al 12′ arriva l’azione gol più nitida per i padroni di casa. Veronica di Guadalupi che sbilancia la difesa ospite e serve Mosciaro. Il bomber rossoblù si inserisce in area palla al piede e lascia partire un bolide che fa la barba alla traversa. In campo c’è solo il Cosenza. Al 13′ arriva il primo giallo della gara nei confronti di Parenti che ferma con le maniere dure Iannelli, pericoloso in proiezione offensiva. Al 15′ punizione pericolosa calciata da Occhiuzzi e intervento di Frlez che quasi in baker devia la sfera. Stesso gesto atletico un minuto dall’altra parte per Ramunno che a braccia unite sventa un violento tiro di Mosciaro su punizione. Al 19′ però il Montalto si rende pericoloso per la prima volta e va in gol. Zangaro si presenta solo davanti a Frlez al termine di una azione di rimessa e il portiere in uscita lo atterra. E’ penalty e giallo per l’estremo difensore rossoblù. Dal dischetto va Iannelli. Frlez intuisce ma non tocca la sfera e il Montalto passa al San Vito. Al 25′ risponde Mosciaro su calcio di punizione ma il suo destro non inquadra la porta. Si mette malissimo per il Cosenza. Al 33′ Iannelli innesca Occhiuzzi, abbattuto da Parenti già ammonito. L’arbitro sventola il secondo giallo al difensore che lascia i Lupi in dieci. Doppio cambio per Gagliardi che al 39′ prova a riequilibrare la squadra. Fuori Benincasa e Pesce e dentro Bruno e Sicignano. E’ un 4-3-2 per il tecnico del Cosenza che retrocede Guadalupi in posizione da playmaker. Termina dopo quattro minuti di recupero il primo tempo. Gara appena ripresa al San Vito. Si riparte dal vantaggio degli ospiti. rossoblù in dieci per l’espulsione di Parenti. Primo cambio per Spinelli costretto a sostituire Okorojii infortunato. In cambio Scarnato, un altro ex. Al 50′ però i biancazzurri raddoppiano. Lancio lungo che pesca Zangaro, bravo a far da sponda per Iannelli in area piccola con Frlez che non accenna l’uscita. L’attaccante degli ospiti al volo calcia e firma la sua seconda rete personale. Al 53′ ci prova Zangaro dalla lunga distanza e Frlez è bravo nelal deviazione in corner. Al 55′ il Cosenza ha l’occasione più ghiotta per accorciare le distanze. Mosciaro entra in area di rigore e viene atterrato da Tommaseo. E’ penalty ma dal dischetto Mosciaro calcia alto. Al 58′ però il Montalto firma il tris. Zangaro recupera palla entra in area e dalla destra fulmina Frlez. Al 60′ Varriale batte una punizione per Bruno che di testa impegna Ramunno, bravo nella deviazione in corner. Dall’angolo però nasce una pericolosissima ripartenza Con Zangaro fermato da un grande intervento del solito Parisi. Al 63′ dentro Paonessa al posto di Catalano. Gagliardi risponde inserendo Piromallo, all’esordio in campionato, al posto di Salvino. Prova ad affacciarsi dalle parti di Ramunno il Cosenza senza però creare grossi pericoli alla difesa ospite. Mancano venti minuti al termine e il risultato sembra ormai in cassafote per il Montalto. Giallo anche per Bruno al 72′. Il difensore era in diffida e salterà la prossima gara. Ci provano all’81’ i Lupi su calcio piazzatto. Varriale sfrutta i blocchi e serve Mosciaro che calcia di prima intenzione. Ramunno si distente e neutrlizza la sfera. La gara è terminata. Il Montalto batte il Cosenza al San Vito in una domenica da cancellare per i rossoblù.

Il tabellino:
COSENZA (4-3-1-2): Frlez; Fiore, Parisi, Parenti, Varriale; Salvino (65′ Piromallo), Benincasa (39′ Sicignano), Pesce (39′ Bruno); Guadalupi, Franzese, Mosciaro. A disp.: Straface, Marano, Le Piane, S. Arcidiacono. All.: Gagliardi
MONTALTO (4-4-2): Ramunno; Tommaseo, Okoroji (48′ Scarnato), Ginobili, Crispino; Occhiuzzi, Pistininzi, Catalano (63′ Paonessa), Poltero (82′ Crescibene); Zangaro, Iannelli. A disp.: De Lucia, Salandria,, Mazzei, Maestri. All.: Spinello (Giugno squalificato)
ARBITRO: Doronzo di Barletta
MARCATORI: 19′ Iannelli (rig.), 50′ Iannelli.
NOTE: Spettatori 3480. Espulsi: Parenti; Ammoniti: Parenti, Parisi, Frlez, Ramunno, Bruno, Paonessa.; Corner: 8-3; Recupero: 4’pt – 5′ st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it