Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, ritorna il 3-5-2

Cosenza, ritorna il 3-5-2

Nel test disputato sullo Ionio contro l’Audace Rossanese, Gagliardi ha provato la formazione anti-Paternò. A segno Mosciaro e Piromallo, in mezzo il pareggio di Pedace.

guadalupi_calcia_col_montalto

Guadalupi durante il match disputato con il Montalto (foto mannarino)

E’ finito 2-1 il test disputato dai rossoblù a Rossano contro l’Audace. La formazione gialloblù milita nel girone A di Promozione ed è allenata da Mingroni. L’Audace Rossanese è l’unica formazione imbattuta nei campionati dilettantistici calabresi, il che la dice lunga sulla valenza dell’amichevole disputata in riva allo Ionio. Gagliardi, come noto, a Paternò non potrà contare né su Parenti e Bruno squalificati, né su Bria, Scigliano e Pietro Arcidiacono infortunati. A loro si aggiunge la punizione inflitta a Marano (si sta allenando con la Juniores) e la rinuncia a Frlez per scelta tecnica. Dopo il tracollo registrato contro il Montalto, il trainer silano sta cercando di isolare quanto più possibile la squadra per evitare contraccolpi psicologici. La società, scegliendo di disputare il test infrasettimanale lontano dalla città, ha dato un chiaro segnale che viaggia in questa direzione. La formazione schierata inizialmente dai Lupi, ordinata secondo il 3-5-2, potrebbe essere quella che domenica scenderà in campo nell’impianto etneo. Straface ha difeso i pali, con Sicignano, Parisi e Varriale a sua difesa. A centrocampo hanno agito da destra a sinistra Fiore, Salvino, Benincasa, Pesce e Liotti, con Guadalupi a sostegno di Mosciaro. Nella ripresa, poi, la solita girandola di cambi da ambo le parti. E’ toccato a Mosciaro aprire le marcature al 20′ trasformando un penalty e a Piromallo riportare il Cosenza in vantaggio al 70′ dopo che Pedace aveva siglato l’1-1 ad inizio secondo tempo. (Luigi Brasi)

Related posts