Tutte 728×90
Tutte 728×90

Juniores: Cosenza da solo in vetta, anche il Foggia va ko (3-0)

Juniores: Cosenza da solo in vetta, anche il Foggia va ko (3-0)

Doppietta per Libertini e gol di De Cicco per un successo meritato. I Lupacchiotti si isolano in testa alla classifica e si candidano alla vittoria finale del torneo.
libertini_cosenza_juniores
Turnover. Macchè. L’impressione è che la Juniores guidata da Bruno Trocini non ha titolari ne riserve. Con la maglia del Cosenza chi entra il campo fa il suo, lo fa bene e interpreta al meglio il credo calcistico del tecnico. Ieri contro il Foggia, il mister rossoblù ha lanciato dal primo minuto Perna, ha contato sulla presenza fra i pali di Frlez ed ha inserito Carbonaro dal primo minuto al posto di Morelli. Cambi in campo ma anche nel modulo. Trocini ha testato il 4-2-3-1 che potrebbe, almeno considerando il talento degli uomini in rosa, fornire garanzie in futuro. Contro il Foggia non era un match facile. I satanelli a dispetto dei nove punti in classifica, si sono presentati al Macrì con un undici muscolare ma anche tecnicamente ben dotato. Pronti via, i lupacchiotti prendono in mano il pallino del gioco. Volpe e De Cicco ispirano la manovra, Carbonaro da sostanza alla mediana e si inserisce con tempismo e Libertini prova a pungere. Il calciatore leccese ci prova in almeno due occasioni ma la mira non è precisa. Si fa vivo anche Rocca, con una punizione indirizzata all’angolo basso sulla quale il portiere ha fatto buona guardia. Si va al riposo con un Cosenza dinamico ma incapace di andare il gol. Solo Libertini, al 42′ era riuscito a sfiorare la rete con un diagonale preciso, fermato dal palo alla destra di Monaco. Trocini capisce che si può far male ad un Foggia che chiude bene i varchi dietro e riparte con forza, ed inserisce anche Scanni. Il pacchetto offensivo cambia quindi volto. Reda, entrato al posto di Perna infortunato, funge da vertice centrale, Libertini si muove alla sua destra e Scanni sulla corsia opposta. Da questi tre calciatori nasce il primo gol che arriva al 60′. Pellegrino lancia per Reda che fa bene da sponda a Scanni, bravo ad andare sul fondo. Palla in mezzo precisa e rete di Libertini. L’attaccante si sblocca e replica all’81 con una splendida azione personale. Due dribbling, portiere superato e doppietta per il ragazzo del 1993. La ciliegina sulla torta la mette De Cicco che a due minuti dal termine su punizione fulmina il portiere del Foggia. Ne viene fuori un tre a zero che al di la del risultato sorride al tecnico del Cosenza. Carbonaro si è inserito alla grande e mostra grandi doti. Volpe e De Cicco illuminano in mediana e la difesa regge bene il confronto con chiunque. Il mister ha una rosa ampia e ben costruita e sta plasmando bene un gruppo che cresce di gara in gara. Con il Sambiase, sabato, ancora in casa, i Lupacchiotti cercheranno un’altra vittoria per sfiancare la resistenza del Brindisi, altra compagine candidata alla vittoria finale, che ha impattato 1-1 sul campo della Vibonese lasciando la prima piazza solo al team di Brunello Troicini. (Francesco Palermo)

COSENZA: Frlez, Akuku, Pellegrino, De Cicco, Buffon, Rocca, Rino (46′ Scanni), Carbonaro, Perna (33′ Reda), Volpe, Libertini (83′ De Luca). A disp: Crisciti, Rossi, Morelli, Magarò. All: Trocini.
FOGGIA: Monaco, Pepe S., Nardella, De Leo, Ginese, Calabrice, Ardore (69′ Pepe L.), Amoroso (75′ Ruggiero, Capotosto, De Gregorio, Rizzi. A disp: Puzio, Palmieri, Rinaldi, Maffiola, Zenga. All: Di Stefano.
ARBITRO: Longo di Paola
MARCATORI: 60′ e 81′ Libertini, 88′ De Cicco.
NOTE: Spettatori 200 circa. Amm: De Cicco. Angoli 7-2. Recupero: 1′ pt, 3’st-.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it