Tutte 728×90
Tutte 728×90

Sondaggio: è Martone il sogno dei tifosi

Sondaggio: è Martone il sogno dei tifosi

Il 67,3% dei votanti al sondaggio di CosenzaChannel.it ha indicato che tra i calciatori contattati dai responsabili dell’area tecnica per il reparto offensivo è il bomber del Sant’Antonio Abate il preferito. Mastrolilli e Di Piedi allettano poco, per molti meglio altre strade.

mosciaro_subisce_a_patern

Manolo Mosciaro è l’unico attaccante di un certo livello presente in rosa

Inutile girarci attorno. Luca Martone è l’attaccante che i tifosi del Cosenza sognano di vedere giocare con la maglia rossoblù da dicembre in poi. La prima punta del Sant’Antonio Abate quasi certamente lascerà i giallorossi con cui il rapporto sembra deteriorato. Al momento si trova ai box a causa di un infortunio, ma sarebbe pronto a sposare i rossoblù seduta stante. Nel sondaggio proposto da CosenzaChannel.it, il 67,3% dei tifosi ha indicato lui come la prima punta ideale tra i nomi circolati sinora. Certo, il toop resterebbe Giovanni Longobardi, ma ad oggi non è partita alcuna telefonata verso Torre del Greco, né ci sono i margini per intavolare una trattativa: è fuori budget. Ecco che, quindi, torna di moda il bomber campano che, rispetto a Michele Di Piedi (9,8%) del Milazzo e Mattia Mastrolilli (8,3%) del Paternò gode di un appeal maggiore in seno al pubblico di fede silana che davanti ai nomi contattati da Fiore e Leonetti preferirebbe altro (14,6%). Su Facebook i tifosi si sono scatenati. C’è chi dice “Martone tutta la vita, è anche giovane…”, mentre un altro fan dei Lupi spiega che “Martone e Mastrolilli sono molto simili, con il primo che vede di più la porta ed il secondo che è più tecnico e più grande di età. Di Piedi e’ un giocatore di maggior movimento, pur forte fisicamente, ma non e’ però un gran bomber”. Se per qualcuno “il migliore è Di Piedi: con lui sarà Lega Pro”, un altro dice “Martone per due motivi: uno perchè comunque è giovane quindi rientrerebbe nel progetto, due, visto le caratteristiche di arcidiacono e mosciaro, è quello che si adatta meglio alle loro giocate”. (Luca Sini) 

Related posts