Tutte 728×90
Tutte 728×90

Juniores: il Cosenza spicca il volo. Steso anche il Sambiase (2-0)

Juniores: il Cosenza spicca il volo. Steso anche il Sambiase (2-0)

Con un gol per tempo i Lupacchiotti superano i giallorossi. Volpe apre le danze con una prodezza e Reda chiude i conti. Rossoblù in cima alla classifica con due punti di vantaggio sul Brindisi.

reda_in_gol

Bomber Reda, anche oggi in gol. (fotoMannarino)

E’ terminato con una vittoria pesante sul Sambiase il terribile ciclo di partite affrontato dalla Juniores rossoblù. Il Cosenza ha chiuso con tre vittorie in una settimana, regolando oggi i giallorossi in una gara difficile ma condotta dal primo al novantesimo minuto da Volpe e soci. I Lupacchiotti in settimana hanno sfruttato il passo falso del Brindisi, oggi vittorioso a Taranto, festeggiando un primato in classifica solitario e assolutamente meritato. Oggi quindi era ancora più importante vincere e Trocini è tornato alla difesa a tre con Marchio, Buffon e Rocca per blindare il reparto. Il tecnico ha impiegato anche Peluso in arrivo dalla prima squadra e ha ritrovato fra i pali Fabiano, sempre più in crescita. Spazio dal primo minuto anche per Magarò in avanti. Dopo il fischio iniziale il Cosenza ha preso subito in mano il pallino del gioco provando a far male a una difesa ordinata e chiusissima. Ci ha provato Magarò, poi Volpe e anche Carbonaro ma le conclusioni degli stoccatori del Cosenza non hanno mai trovato lo specchio della porta. Al 34′ però arriva il gioiello che cambia il volto al match. Volpe prende palla sul vertice sinistro dell’area di rigore e di destro, non il suo piede, lascia partire un tiro a giro imprendibile che termina la sua corsa all’incrocio. Si chiude così un primo tempo ben giocato dai lupacchiotti. Nella ripresa Trocini manda in campo Carbonaro, autore di un’ottima prova ma bersagliato dai falli degli ospiti ed inserisce Reda. Il suo attaccante lo ripaga subito: E’ il 53′ quando Magarò si fa largo fra due avversari e disegna un preciso assist per il bomber rossoblù che con freddezza raddoppia. Il Cosenza vola sulle ali dell’entusiasmo e gestisce bene la gara cercando il tris. Ci prova Rocca con una tap in che si insacca ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Poi è il turno di Rino e di Morelli che sbagliano la mira e poi ci prova ancora Rocca che stoppa di petto e cerca l’angolo alto trovando una strepitosa parata di Mosca. Termina quindi una gara dominata sul piano del gioco dai Lupacchiotti. Il Sambiase non perdeva da cinque gare e da tre non subiva reti. I rossoblù sono riusciti a gestire la gara con intelligenza e non hanno risposto alle provocazioni di alcuni avversari che per tutto l’arco del match hanno spesso usato le maniere dure colpendo con calci e manate i silani anche a gioco fermo. L’arbitraggio inoltre non ha del tutto convinto. Il direttore di gara era spesso lontano dall’azione e in più occasioni non ha visto le segnalazioni degli assistenti. Il Cosenza però è stato più forte di tutti, ha centrato l’ottava vittoria in nove gare conservando l’imbattibilità. I lupacchiotti sono primi in classifica a 25 punti, hanno la miglior difesa, il miglior attacco e due lunghezze di vantaggio sul Brindisi. Nel prossimo turno i ragazzi di Trocini faranno visita al Nardò e poi attenderanno la visita del Monopoli. Intanto il tecnico si gode una difesa imbattibile guidata da Rocca e Buffon, impressionanti oggi e può contare su un centrocampo costruito con elementi di indubbio valore. Questo Cosenza è un perfetto mix fra grinta e classe ed ha tutti gli ingredienti per centrare la vittoria del girone. (Francesco Palermo)

COSENZA: Fabiano, Piluso, Pellegrino (57′ De Luca), Marchio, Buffon, Rocca, Rino, Morelli, Magarò (76′ Scanni), Volpe, Carbonaro (46′ Reda). A disp: Crisiciti, Rossi, Perna, Fragale. All: Trocini
SAMBIASE: Mosca, Miletta, Arlia, Puzzia (62′ Pellegrino), Murone, De Fazio A., Serratore (46′ De Fazio F.), Cristaudo, Giampà (57′ Scicchitano), Caparello, Calidonna.
ARBITRO: Baratta di Rossano.
MARCATORI: 34′ Volpe, 53′ Reda.
NOTE: Spettatori circa 300. Ammoniti: Pullia, Buffon, Carbonaro. Angoli: 7-0. Recupero: 1’pt, 3’st.

Related posts