Tutte 728×90
Tutte 728×90

Parisi: “Cosenza primo? E’ ancora presto”

Parisi: “Cosenza primo? E’ ancora presto”

Il capitano mantiene i piedi ben saldi a terra: “Abbiamo sofferto poco e capitalizzato al meglio le occasioni. Quando fai partite così puoi dire di aver giocato in maniera perfetta”. Adriano Fiore: “Ancora ci sono tante tappe da affrontare e superare”.

parisi_ammonito_a_vibo

Il capitano del Cosenza, Aniello Parisi (39) viene ammonito (foto grazioli)

Dopo cinque giornate il Cosenza si riprende la vetta della classifica. Lo fa battendo la Vibonese a casa sua. Lo fa in maniera cinica, pragmatica. Tra gli artefici del blitz di Vibo Valentia c’è Aniello Parisi (39). Il capitano, ormai vicino alle 200 presenze in maglia rossoblù, analizza la gara. “Siamo contenti della prestazione ottenuta su un campo difficile. La Vibonese è una buona squadra anche se attraversano un momento difficile. Abbiamo sofferto poco e capitalizzato al meglio le occasioni. Quando fai partite così puoi dire di aver giocato in maniera perfetta”. Poi, a chi gli chiede un commento sul direttore di gara, Parisi precisa. “Buona direzione anche se nell’occasione del rigore dato alla Vibonese è stato evidente l’errore. L’arbitro ha sbagliato ma può capitare”. Dopo un mese e quattro giorni il Cosenza è di nuovo in vetta. Parisi frena. “Il Messina? Mi spettavo che avesse difficoltà con la Gelbison. I terreni di gioco in Campania non sono facili. La loro vittoria ci ha consentito di ritornare in testa ma è ancora presto. A noi serve dare continuità ai risultati oltre che alle prestazioni”.
ADRIANO FIORE. Dolorante ma felice. Adriano Fiore (32) è stato costretto a dare forfait durante l’incontro a causa di un infortunio. “Ho subito una botta sul fianco – precisa Fiore – Si tratta di un punto doloroso. Non riuscivo a correre bene ed è stata giusta la sostituzione”. Poi sulla gara sottolinea. “La Vibonese ha mostrato carattere ma aveva di fronte un Cosenza guardingo e pronto a sfruttare le occasioni avute. Fuori casa in questo campionato non è mai facile vincere. In serie D soprattutto ci sono campi ostici dove è difficile esprimersi al meglio. Il rigore dato alla Vibonese? Non ho visto bene ma tutti sostengono che il fallo fosse stato commesso fuori l’area di rigore”. Spazio poi ai complimenti per i compagni. “Voglio fare i complimenti a Mosciaro. Sta attraversando un ottimo momento. Ha fatto un gol difficile e questo dimostra quando questo giocatore sia indispensabile per noi. Mosciaro merita gli elogi perché come tutti noi si impegna tanto durante la settimana”. Capitolo classifica. Il Cosenza si riprendere la vetta. Così Fiore. “Ancora ci sono tante tappe da affrontare e superare. Guardiamo partita dopo partita. Dobbiamo esprimere le nostre qualità. Domenica prossima troviamo un avversario molto in forma e serve un grande Cosenza”. Chiusura per i tifosi. “Oggi la nostra gente c’è mancata ma sono certo che, grazie ai risultati, ritorneranno in tanti a sorreggerci”. (Ivan Mozzi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it