Tutte 728×90
Tutte 728×90

Brutium, è un ko che fa male

Brutium, è un ko che fa male

Il Mendicino batte 4-2 i rossoblù, depotenziati da otto assenze pesanti e dall’espulsione di Martire nel primo tempo. La vetta adesso dista quattro punti, serve invertire la rotta.

brutium_sotto_pioggia

I tifosi della Brutium sette giorni fa in casa al Marchesino

Brutto ko per la Brutium Cosenza che torna con le ossa rotte dalla trasferta di Mendicino. Il 4-2 maturato dopo il 90′ è un risultato giusto, ma su cui pesano le assenze di otto titolari (Malizia, Viteritti, De Franco, Ponzio, Daniele, Naccarato, Di Maria e Bonofiglio) e il cartellino rosso sventolato in faccia a Martire al 32′ del primo tempo. Per cinquanta minuti i rossoblù hanno tenuto testa ai padroni di casa, poi invece il black-out. CRONACA. Malvasi schiera la migliore formazione possibile considerato le tante assenze e spera che le qualità dei singoli possano fare la differenza. L’avvio però non è dei migliori, tanto che, dopo una sterile supremazia, il Mendicino passa in vantaggio con Panucci, abile a vedere Gaudio posizionato male, a dribblarlo e a trafiggerlo inesorabilmente. La risposta della Brutium al 41′. Scarlato trova spazio sulla sinistra e mette in mezzo un cross teso sul quale si avventa Infusino. Il colpo di testa è letale: 1-1. In mezzo ai due gol, tuttavia, l’espulsione di Martite. Il valido calciatore dei Lupacchiotti finisce anzitempo negli spogliatoi per un doppio giallo, ammonizioni entrambe rimediate per proteste. Nella ripresa ancora Mendicino a segno. Bravo Lioi a sfruttare una rimessa laterale a gonfiare la rete con una zuccata. Gli ospiti non ci stanno e riportano subito in parità il risultato. Arena colpisce la palla con le mani in area di rigore, inducendo l’insufficiente Venneri di Rossano ad indicare il dischetto. Crescibene si fa ipnotizzare da Cervino, ma sulla ribattuta il numero dieci sigla il 2-2. Da qui in poi si accende la spia rossa della benzina e Malvasi può poco o nulla, specialmente quando ancora Gaudio si fa trovare impreparato al 56′ davanti a Panucci che segna la sua personalissima doppietta. Con la Brutium riversata in avanti, facile per Marsicano chiudere i conti in contropiede all’84. In classifica, rossoblù a -4 dal Fagnano capolista e al momento fuori dalla zona playoff. (Luigi Brasi)

Il tabellino:
MENDICINO: Cervino, Cipolla, Arena (73′ Greco), De Marchi, Aita, Greco V., Marsicano (85′ Meringolo), Lioi (89′ Bevilacqua), Panucci, Pescatore, Princiotto. A disp.: Spadafora, Lupinacci, Greco A. Calvosa. All.: Calvosa
BRUTIUM COSENZA: Gaudio, Vommaro, Infusino, Esposito, D’Elia, De Rose (78′ Bonofiglio), Martire, Scarlato, Oliveto, Crescibene, Corrao (67′ Foggetti). A disp.: Malizia, Viteritti, Conforti. All.: Malvasi
ARBITRO: Venneri di Rossano
MARCATORI: 27′ e 56′ Panucci (M), 41′ Infusino (BC), 49′ Lioi (M), 50′ Crescibene (BC), 84′ Marsicano (M)
NOTE: Spettatori circa 200. Espulso al 32′ Martire (BC) per doppia ammonizione. Ammoniti: Scarlato (BC), Pescatore (M), Marsicano (M), Greco V. (M)

Related posts