Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: un turno a Sené e Manzo della Gelbison

Giudice Sportivo: un turno a Sené e Manzo della Gelbison

I campani giocheranno al San Vito senza i due uomini migliori. Nel Cosenza invece vanno in diffida Pesce, Parenti e Parenti. Un turno di squalifica al tecnico Vibonese Soda.
Arbitro_squalifiche
Il Giudice Sportivo, Notaio Francesco Riccio, assistito dal rappresentante dell’A.I.A., Prof. Antonio Sauro e dal responsabile di segreteria sig. Marco Ferrari nella seduta del 6 novembre 2012 ha adottato una serie di decisioni che non riguardano calciatori del Cosenza, ma che invece colpiscono la Gelbison, prossimo avversario dei Lupi. Tra i rossoblù Parenti, Pesce e Parisi vanno in diffida, mentre Liotti e Benincasa sono rispettivamente al secondo e al primo giallo. Ecco tutti i provvedimenti nel dettaglio, in tutto 14 squalificati: 

A CARICO DI SOCIETA’:
AMMENDE

Euro 800,00 GELBISON Per avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico nel settore loro riservato ( 6 petardi). Sanzione così determinata in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico impiegato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti.
Euro 800,00 PALAZZOLO Per indebita presenza, nel corso dell’intervallo, nello spiazzo antistante gli spogliatoi, di persone non identificate ma chiaramente riconducibili alla società, una delle quali rivolgeva espressioni offensive all’indirizzo di un calciatore avversario tentando di raggiungere il medesimo senza riuscirvi per il tempestivo intervento delle Forze dell’Ordine.
Euro 750,00 PRO CAVESE Per avere propri sostenitori, in due circostanze nel corso della gara, lanciato sul campo per destinazione diversi fumogeni causando, in una occasione, la sospensione della gara per circa due minuti. Sanzione così determinata in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico impiegato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti.
Euro 600,00 RAGUSA Per avere, nel corso della gara, un proprio tesserato ( allenatore) rivolto espressioni offensive all’indirizzo di un dirigente della squadra avversaria. Per avere, altro tesserato irriso con gesti irriguardosi i sostenitori della squadra avversaria.
Euro 500,00 A.C.R. MESSINA Per avere propri sostenitori, all’inizio della gara, lanciato tre fumogeni uno dei quali cadeva sul campo per destinazione. Sanzione così determinata in considerazione della idoneità del materiale pirotenico utilizzato a cagionare danni alla incolumità fisica dei presenti.

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

ANTONIO SODA (VIBONESE) Per condotta non regolamentare, allontanato.

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

MATTEO PATTI (ACIREALE) Per avere, in azione di gioco, colpito con una manata al volto un calciatore della squadra avversaria.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
FRANCESCO MAGGIO (ACIREALE), ROBERTO CORTESE (ACIREALE), ANDREA SARANITI (CITTA’ DI MESSINA), OUSMANE PAPE SENE’ (GELBISON), LUIGI MANZO (GELBISON), FABRIZIO LOPICCOLO (NOTO), FRANCESCO MAUTONE (NOTO), VINCENZO LIGA (PALAZZOLO), GERARDO ALFANO (CAVESE), GIUSEPPE MARRANDINO (CAVESE), CARLO CALVARUSO (RIBERA), GENNARO PORPORA (SAMBIASE), CIRO IANNIELLO (SAVOIA)

Related posts