Tutte 728×90
Tutte 728×90

Finisce 2-2 il test in famiglia

Finisce 2-2 il test in famiglia

Il giovane esterno ex Acri Filidoro si allena con i rossoblù. Nella partitella infrasettimanale si rivede Mosciaro. Gagliardi effettua diverse prove: si va verso il 3-5-2.

arcidiacono_a_viboo

Pietro Arcidiacono non vede l’ora di tornare in campo dal primo minuto (foto shartella)

La notizia era stata anticipata diversi giorni fa e la conferma si è avuta nel corso del test amichevole sostenuto dai rossoblù. Francesco Filidoro (18), giovane esterno, è passato ad allenarsi con la squadra di Gagliardi e sarà quasi certamente il primo rinforzo del mercato invernale. Il ragazzo, classe 1994, nonostante la giovane età ha già alle spalle una campionato da protagonista fra le fila dell’Acri e si è svincolato dalla squadra di Francavilla sul Sinni. In un primo momento si era allenato a Montalto ma il richiamo dei colori rossoblù lo ha spinto ad accasarsi con la maglia dei Lupi. Il ragazzo oggi si è visto al San Vito dove il gruppo guidato da Gagliardi ha sostenuto la consueta partitella in famiglia. Il tecnico ha effettuato diverse prove per capire quale è il dispositivo tattico migliore da opporre alla Gelbison. Mosciaro è tornato regolarmente in gruppo segnando anche un gol. I guai fisici di inizio settimana sono ormai alle spalle e il capocannoniere del torneo farà quasi certamente coppia con Arcidiacono che oggi si è messo in mostra con le solite serpentine. Bene anche Straface. Il portiere, dopo il penalty neutralizzato nel match del “Luigi Razza”, si è ripetuto in partitella parando un rigore a Mosciaro. Si va intanto verso uno schieramento che potrebbe ricalcare quello dell’ultima gara con qualche differenza. In difesa i silani giocheranno certamente a tre con Parisi, Sicignano e Parenti pronti a chiudere gli spazi. Anche il centrocampo potrebbe essere confermato. Salvino ha scontato la squalifica ma la distorsione rimediata nel match della passata settimana con la Juniores e le garanzie fornite da Piromallo, potrebbero permettergli di rifiatare ancora e ristabilirsi al meglio. In avanti bisognerà sostituire Guadalupi che ne avrà per almeno due settimane. Il suo posto sarà sicuramente preso da Pietro Arcidiacono che però potrebbe giocare al fianco di Mosciaro in uno schieramento che dal 3-5-1-1 potrebbe trasformarsi in un 3-5-2. Le caratteristiche del calciatore catanese, bravo ad andare in gol ma soprattutto a svariare sul fronte offensivo, potrebbero permettere a Gagliardi di avere una bocca di fuoco molto prolifica in avanti ma anche un uomo in grado di ispirare l’azione offensiva. Biccio si è allenato bene e si è detto pronto ma ha lasciato il campo prima degli altri seguendo l’indicazione di mister Gagliardi che precauzionalmente lo ha fatto rifiatare per evitare ricadute “sanguinose” in un momento così importante del torneo. Da segnalare anche l’ottima prova di Libertini. Il ragazzo di Lecce, trascinatore della Juniores di Trocini, ha siglato una magnifica rete in partitella con un pregevole sinistro di interno che si è infilato all’incrocio. A proposito di Juniores: erano tanti i lupacchiotti che oggi hanno preso parte al match. Oltre a De Cicco, che si allena in pianta stabile con i big, c’erano Rino, Volpe, Morelli e Reda, che si è tolto la soddisfazione di segnare un gol in amichevole. (Francesco Palermo)

Related posts